CASSINETTA DI LUGAGNANO – Domenica 20 gennaio alle ore 16.00 presso il terreno comunale di via Matteotti, angolo via S. Giovanni Bosco e via Trento, in concomitanza con l’accensione del falò dedicato a Sant’ Antonio Abate, si terrà la distribuzione gratuita di frittelle dolci, tè caldo e cioccolata. Quest’evento, che si ripete ormai da più di vent’anni, vuol riprendere la tradizione popolare che in onore di Sant’Antonio (a Cassinetta è compatrono del paese) prevedeva in ogni famiglia la preparazione delle frittelle dolci fatte con l’uvetta sultanina. Era questo il modo di fare festa nelle case e contemporaneamente ricordare che il santo, sempre raffigurato col maiale, con la benedizione degli animali, delle stalle e dei contadini è sempre stato considerato il protettore dei contadini stessi e delle nostre cascine. Quest’anno, la Pro Loco e l’Oratorio San Carlo vogliono far rivivere insieme questa bella tradizione offrendo a tutti coloro che verranno a Cassinetta le frittelle che contengono nel proprio impasto anche l’uvetta sultanina. Non mancheranno in abbinamento per piccoli e grandi della buona cioccolata calda e del tè fumante. La distribuzione, gratuita, inizierà alle ore 15.45 e proseguirà fino ad esaurimento delle scorte. Sempre nello stesso pomeriggio, a partire dalle ore 16.00 circa, i genitori e i ragazzi dell’oratorio daranno fuoco alla grande catasta di legna situata nell’area verde di fronte alla ex Omag e attigua alle vie San Giovanni Bosco e Trento. Arrivando da Abbiategrasso, subito sulla destra all’ingresso di Cassinetta. Anche questo gesto ripete la tradizione profondamente legata alla devozione di Sant’Antonio, che prevede l’accensione dei falò in suo onore. Un rituale antico e denso di significati che verrà ripetuto anche quest’anno. Non mancate a questo primo appuntamento del 2019.

Views: 377