ABBIATEGRASSO – Trentotto anni di tradizioni, ma questa è una tradizione di cui ormai Abbiategrasso non può fare a meno: il Palio di San Pietro. Come ogni anno, la seconda settimana di giugno gli Amici del Palio organizzano quella che ormai può considerarsi una manifestazione caratterizzante la nostra comunità. La 39° edizione (dal 1980 più una extra nel 2008) ha avuto luogo nella giornata di domenica 10 giugno, dopo le manifestazioni di rito in mattinata con la firma del regolamento di corsa da parte di Fantini, Capitani di contrada, Mossiere e Autorità, e dopo la sfilata storica nel pomeriggio. Prima della partenza i presenti in piazza Castello hanno potuto godere della scenetta comica del trio “Venditori pazzerelli della Contrada del Gallo” in cui due contadine volevano vendere salame e pane ma il trambusto del corteo glielo impediva, così ha avuto origine la piccola pièce messa in atto dai tre figuranti in collaborazione con i musicisti del Rione di San Secondo (Asti). Il corteo, avviatosi ufficialmente alle 15.30, ha attraversato piazza Castello, corso Matteotti rientrando in piazza Marconi, corso XX Settembre, viale Serafino dell’Uomo per dirigersi poi in via Ticino arrivando in Fiera. Clamorosa quest’anno l’assenza della Contrada Sforza, vincitrice delle due edizioni precedenti, in questo 2018 non ha gareggiato suscitando lo stupore dei presenti. E’ tornata invece a sfilare, dopo l’assenza nel 2017, la contrada Piattina, i cui colori sociali rosso-giallo non avevano illuminato la 38° edizione. A chiudere il corteo un gruppo di figure rappresentanti ognuna una delle cinque contrade partecipanti. La sfilata storica si è presentata poi davanti alla giuria composta dai rappresentanti dei giornali locali. Ad arricchire la sfilata, la maestosa presenza degli Sbandieratori, Alfieri e Musici del Rione San Secondo d’Asti, che ha intrattenuto il pubblico tramite giochi con la bandiera ed esibizioni acrobatiche fino alla partenza del Palio. Inoltre la Contrada del Gallo ha presentato il gruppo Falconeria Maestra, guidato da Fabrizio Piazza, con i rapaci legati al contesto medievale. Prima di decretare i vincitori delle targhette, ha raggiunto il palco il primo cittadino Cesare Nai, che con i capitani delle contrade Cosima Bizzarro (Gallo), Andrea Fiorani (Legnano), Emanuele Monticelli (Nuova Primavera Cervia), Gloria Bettolini (Piattina) e Matteo Corraro (San Rocco) ha estratto in modo casuale le posizioni di partenza dei cavalli allo steccato. Per ordine l’estrazione ha decretato San Rocco, Gallo, Legnano, Piattina e Primavera Cervia ad inseguire. “E’ un onore essere qui in veste di sindaco per il 1° anno. Ci avviciniamo alla quarantesima edizione di questa tradizione che si sta consolidando sempre più. Noi come amministrazione sosteniamo e riconosciamo l’impegno delle contrade – ha affermato il sindaco Nai – Ringrazio ovviamente la mente organizzatrice: Tiziano Perversi”. Il premio come Miglior Interpretazione è stato assegnato alla Contrada San Rocco per il vasto numero di partecipanti, l’entusiasmo dei supporter e la coreografia, senza nulla togliere all’impegno evidente delle altre contrade. Il premio come Miglior Personaggio ha decretato vincitore il “Trio dei Venditori Pazzerelli” della Contrada del Gallo, che per tutta la sfilata hanno cercato imperterriti di vendere il loro pane e salame. Dopo le premiazioni ha avuto luogo la tanto attesa gara, gestita dal Mossiere Davide Busatti, per vincere il 39° Palio di San Pietro. Le contrade, rappresentate dai Fantini Bastiano Sini per il Gallo, Alessio Bincoletto per la Piattina, Alessandro Chiti per San Rocco e Simone Mereu per la Nuova Primavera Cervia, hanno sfilato per presentarsi al pubblico. Due sole false partenze per i cavalli da corsa che, dopo una gara combattuta tra Gallo e Legnano, ha visto vincere la Contrada del Gallo con Bastiano Sini e il suo cavallo Unidos. Dopo due anni di sconfitte la Contrada del Gallo, vista l’assenza della rivale numero uno, la Sforza, ha vinto il 39esimo Palio. Al termine, le autorità cittadine hanno consegnato il Cencio, dipinto da Luca Abbinante, Diana Simone e Haliovich Milton della scuola di via Vivaldi classe 3^C . Una gara come sempre molto contestata soprattutto alla partenza, ma che come sempre da trentanove anni regala ai cittadini di Abbiategrasso delle forti emozioni. (Tutte le foto del Palio 2018 sono disponibili presso FotoExpress di corso Matteotti). Ilaria Scarcella

Views: 29