ABBIATEGRASSO – E’ stato un momento importante, per ricordare la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, per la nostra città e per i Comuni limitrofi di Albairate, Motta Visconti e Ozzero, in cui sono state inaugurate quattro panchine rosse.

L’iniziativa è stata promossa dal Lions Club, con il coinvolgimento dei Dirigenti Scolastici e degli insegnanti del territorio. Nella nostra città la panchina rossa è stata posizionata all’interno del parco Melvin Jones, situato all’angolo tra via Pavia e via Maggi.

Hanno partecipato all’inaugurazione il sindaco Cesare Nai, l’assessore ai Servizi Educativi e Scolatici Marina Baietta, il consigliere con delega alle Pari Opportunità Sara Valandro, insieme a una delegazione del Lions Club Abbiategrasso, con il presidente Pierangelo Santagostino, il secondo vice governatore Lions dell’area metropolitana di Milano avv. Rossella Vitali e alcuni insegnanti delle scuole medie cittadine.

panchina rossa

L’evento è iniziato attorno alle 11.00 con la preghiera rivolta dal sacerdote, che insieme ai presenti ha recitato l’Ave Maria e ha poi benedetto la panchina. Il telo blu che la ricopriva è stato tolto e accanto è stato posto un quadro dipinto dai ragazzi sul tema. E’ intervenuto, quindi, il sindaco Cesare Nai: “Sarebbe bello che la violenza non ci fosse, ma purtroppo questi brutti episodi non capitano solo da noi in Italia ma in tutto il mondo.

Il rispetto verso la donna dovrebbe essere alla base della società. Ringrazio i Lions per aver donato alla nostra comunità la panchina con la targa ‘Educhiamo al rispetto, se c’è rispetto non c’è violenza’. Oggi siamo qui nella speranza che le nuove giovani generazioni rispettino i valori e la libertà delle donne. Oggi è una mia soddisfazione vedere voi giovani studenti partecipare attivamente a queste lodevoli iniziative che trasmettono un messaggio importante per tutti”.

Ha parlato, poi, il presidente del Lions Club: “Ringrazio gli organizzatori. Queste panchine sono un punto di riferimento nei luoghi di maggiore aggregazione, per lasciare una traccia, per ricordare che tutti possono riflettere, per non discriminare nessuna donna e nessuna persona. Più avanti il parco Melvin Jones sarà reso più confortevole con migliorie e piccoli interventi. Purtroppo mi è giunta notizia che ieri un’altra mamma è stata uccisa dal figlio. Si deve partire dall’educazione in tutte le scuole per formare gli alunni e renderli adulti consapevoli”.

E’ intervenuta, quindi, la signora Laura delle Lions Lady: “La panchina rossa ha un grande significato di autocoscienza. Ringrazio le insegnanti che hanno portato qui le loro classi. Appena succedono i primi episodi di violenza, si deve segnalare e denunciare immediatamente alle forze dell’ordine. Ringrazio gli studenti che hanno recitato delle frasi poetiche sul rispetto della donna e dell’uomo in amore, come ‘la donna è nata per essere al fianco dell’uomo e non per essere picchiata e calpestata’, ‘l’amore deve essere libero’. Vi ringrazio tanto per aver espresso i vostri pensieri così profondi, siete stati bravi e mi complimento con le vostre insegnanti, grazie ragazzi”. Il pubblico ha applaudito fragorosamente apprezzando le parole dei giovani studenti. E’ intervenuta anche Rossella Vitali: “Sentiamo spesso notizie di donne vittime di violenza, è un problema nascosto e la panchina rossa serve per riflettere e dare il coraggio di ribellarsi; le statistiche dicono che almeno l’ottanta per cento delle vittime è un famigliare e ciò deve fare riflettere. Noi siamo un servizio nel vostro territorio, vi siamo vicini per ogni vostra esigenza, per sensibilizzare su questi temi delicati, per comunicare con i giovani, per costruire il futuro”. G.C.

Hits: 0