TREZZANO S/N – L’ex sindaco Giorgio Tomasino alla serata organizzata dall’Unione dei Comitati non c’era. “Mi spiace non essere stato presente all’incontro. Non solo rimuovere e bonificare, ma riqualificare l’intero quartiere, viabilità compresa, è essenziale per tutta Trezzano e questa della Demalena è ad oggi l’occasione più importante. Da quel che ho appreso il progetto appare del tutto simile a quello già delineato in occasione dell’adozione del Piano di Governo del Territorio e ciò mi conforta, visto anche il superamento delle polemiche del tempo. Le proposte di allora, non diverse nella sostanza, andavano nella direzione giusta. Cos’è cambiato? Lo sponsor politico? Il clima più sereno? Una maggiore attenzione? Quel che conta è che si sia tornati sul tema in termini positivi”. Polemiche a parte, Tomasino apprezza molto i progetti a proposito dei padri separati: “Interessante anche la ripresa del progetto della struttura per padri separati, specie oggi alle luce della nuova legge sulla filiazione, dove la responsabilità dei genitori è rivalutata come dovere che, però, necessita di condizioni per poter essere espresso, ivi compreso il sostegno ai padri, considerato che il più delle volte l’abitazione familiare resta a disposizione dei figli e della moglie. Padri che dormono nei box, nelle auto o spendendo somme eccessive sottratte agli assegni di mantenimento, sono padri arrabbiati e infelici”. Valentina Bufano

Views: 30