ABBIATEGRASSO  – Un’amara sorpresa all’apertura, giovedì scorso, per Michele e Luca Balzarotti, titolari del negozio di ottica più fashion. Un vero e proprio trauma che descrivono così: “Alle 9 come al solito siamo entrati dal retro e abbiamo trovato il negozio completamente svuotato. Vuota la vetrina, vuoti gli scaffali, vuoti i cassetti, hanno lasciato solo alcuni marchi meno importanti. Hanno scelto in modo accurato occhiali di Chanel, Dior, Gucci, Tom Ford… 800/900 occhiali asportati, altre centinaia dai cassetti, un danno ingente anche perché erano tutte collezioni recenti, di 6 mesi fa. Noi aggiorniamo continuamente con le novità, la cosa buona è che stavamo rifacendo le collezioni di Dolce e Gabbana, Saint Laurent…che arriveranno tra poche settimane. Il nostro negozio avrà quindi solo pezzi del 2017/2018”. Lo dice con orgoglio Luca, mentre gli brillano gli occhi, gli è tornato il sorriso nel pomeriggio, perché dice: “Non vogliamo che quanto è successo scalfisca la nostra voglia di lavorare, la passione che ci mettiamo, non nascondo che quando siamo entrati questa mattina sia stato uno choc, la disperazione di sentire il tuo territorio violato e un terribile senso di vuoto, il negozio era vuoto, non c’era più niente. Ci siamo messi a piangere per il nervoso sia io che mio fratello (intanto Michele si sta occupando di alcuni clienti), siamo in un periodo felice della nostra vita, per alcuni aspetti – continua Luca – per altri no, abbiamo la sensazione che qualcuno ci voglia male, c’è gente che ha negatività, che è gelosa, invidiosa. Abbiamo chiamato subito i carabinieri che han cercato di rilevare impronte ma hanno scoperto che non ne hanno lasciate, sicuramente avevano i guanti. Tutto fa pensare a dei professionisti e a un furto su commissione, perché gli occhiali sono smerciabili facilmente. Sono rintracciabili eventualmente solo alcuni Chanel perché numerati, fanno parte di una serie riservata solo a boutique e in tutta la provincia di Milano li concedono solo a noi. Non ci sono state effrazioni, sono entrati dal portoncino che hanno lasciato aperto e con attrezzi da ferramenta o chiavi, i vicini dicono di non aver sentito nulla. Penso abbiano agito tra le 4 e le 5, quando era già passata la guardia notturna, immaginiamo che non abbiano impiegato più di un’ora per infilare in un sacco tutto quanto e andarsene. In ogni caso si ricomincia, siamo riusciti a rifornire il negozio con le scorte degli altri due negozi del Gruppo Balzarotti, l’Ottica Balcor di corso Italia e di corso San Martino. Stiamo già predisponendo dei dispositivi innovativi ed efficaci, antintrusione e di sorveglianza, che garantiscano la sicurezza”. Michele e Luca hanno anche lasciato un messaggio sui social rivolto “a chi ieri notte si è introdotto nel nostro negozio”, un messaggio in cui ribadiscono il loro modo di lavorare: “Noi non siamo in negozio per vendere, noi raccontiamo la storia del brand, l’ispirazione delle collezioni facendo sempre una ricerca del prodotto per poter accontentare e soddisfare tutte le richieste dei nostri affezionati clienti che diventano amici, persone che si confidano, si raccontano e ci dimostrano tutta la loro stima e rispetto in quello che facciamo. Sappiate che questo furto ci fa male ma non cambierà la gioia e l’impegno che mettiamo nel nostro lavoro”. Una verità confermata da centinaia di commenti dei tanti clienti-amici che rinnovano a Luca e Michele stima e affetto del tutto meritati. E.G.

 

 

 

Views: 5159