ABBIATENSE – All’insegna dell’autentico spirito sportivo, sabato 12 settembre si è svolta la quarta edizione della Gran Fondo di Nuoto del Naviglio, la prima con arrivo nella nuova Darsena dalle acque completamente balneabili, secondo i risultati delle analisi chimico-batteriologiche. La gara non competitiva, grazie all’eccellente organizzazione curata dall’associazione Terre dei Navigli, si è svolta senza imprevisti ed è stata un vero successo destando l’interesse di un numerosissimo pubblico che ha atteso pazientemente l’arrivo dei nuotatori in Darsena partiti tre ore prima da Castelletto di Abbiategrasso e successivamente da Gaggiano e dalla Canottieri Milano. Quattro soltanto gli atleti che si sono ritirati dalla competizione sui 58 iscritti. Grande emozione per tutti, vincitori e non, il momento del podio che ha visto salire sul gradino più alto il cinquantenne Marco Leone (3 ore, 3 minuti e 12 secondi) che ha nuotato per il percorso più lungo, i 21 km da Abbiategrasso; l’atleta ha vinto con lo scarto di un secondo su Giovanni Ricci col quale ha tagliato il traguardo in un entusiasmante ed emozionante testa a testa. “Ho scelto questa gara perché è la gara di casa, io sono milanese e per me è la terza volta che partecipo: vedo che ogni anno è organizzata meglio, quest’anno addirittura l’arrivo in Darsena!”, racconta Leone, vincitore di altre due edizioni, con la coppa ancora in mano. Terzo Alessandro Pilati. E’ invece il diciannovenne Guglielmo Zanasi (1 ora, 53 minuti e 11 secondi) ad aggiudicarsi la coppa del vincitore per la media distanza, la 14 km partita da Gaggiano, nella sezione uomini. Dietro di lui Riccardo Lancetti e Corrado Centrone. Tra i nuotatori partiti dalla Canottieri Milano – percorso di 3 km – ha vinto il quattordicenne Federico Battaglia (26 minuti e 36 secondi). Il secondo e terzo posto sono andati a Marco Berlusconi e a Enrico Murtula. Fantastiche anche le donne: Erika Audasso (3 ore, 14 minuti e 43 secondi) vincitrice della 21 km e Leanne Young della 14 km, seguita da Elena Buscemi. “Nella parte finale l’acqua era piuttosto fredda, ma grazie a buoni compagni di gara e all’entusiasmo che il Naviglio mi ha suscitato, non ho avuto veri momenti di cedimento”, ci racconta Leanne, atleta australiana trasferitasi da anni in Italia. Elena Buscemi, seconda classificata e Consigliera del Comune di Milano, si dichiara felicissima di aver sostenuto questa competizione nella sua città e orgogliosa dell’arrivo nella Nuova Darsena. “Ho sempre l’ansia iniziale che mi impedisce di nuotare subito bene perché vado in iperventilazione…ma ormai conosco questo mio ostacolo e so che poi passa. Ho scoperto il nuoto di fondo grazie al Triathlon e la mia prossima gara in programma è il giro di Montisola, 8.8 km”, ci dice di sè Elena.
La Gran Fondo del Naviglio prevedeva tre partenze, con diversi chilometraggi, per permettere a concorrenti di tutti i livelli di preparazione di cimentarsi con le acque del Naviglio.
Percorso Lungo —> 21 KM da Castelletto di Abbiategrasso alla Darsena di Milano (a favore di corrente). Percorso Medio —> 14 KM da Gaggiano alla Darsena di Milano (a favore di corrente). Percorso Breve —> 3 KM da Milano (Canottieri Milano) alla Darsena di Milano ( a favore di corrente). Purtroppo annullati per il maltempo gli eventi previsti per domenica 13 e il Guinness World Record del nuotatore Paolo Eros Cerizzi a causa di una bronchite. L’atleta avrebbe dovuto nuotare a delfino con i polsi e le caviglie legate cercando di battere il record di Gopal Kharvi. “L’organizzazione è la migliore che abbia trovato fino adesso – ha dichiarato Cerizzi – per me hanno dragato la Darsena, coinvolto i vigili sommozzatori, la croce rossa, geometri, barche d’appoggio. La speranza è di poter contare la prossima volta ancora su di loro. Mi sono preparato molto per l’evento, con duri allenamenti: so che il record è alla mia portata e anche la voglia di riprovarci”. La premiazione della Gran Fondo si è tenuta lungo la Darsena sul lato di Via Gorizia all’altezza del ponte pedonale alla presenza delle autorità, in particolare dell’Assessore al Commercio e al Turismo del Comune di Milano Franco D’Alfonso, dell’Assessore milanese Daniela Benelli, del vice sindaco di Gaggiano Francesco Berardi, della direttrice di Navigli Lombardi Scarl Tiziana Gibelli e dell’architetto Annamaria Terafina della Soprintendenza di Milano. Così l’assessore D’Alfonso “Aver previsto l’arrivo alla rinnovata Darsena dimostra che questo luogo sia ritornato ad essere un punto di riferimento per ogni tipo di manifestazione sportiva o culturale che miri a coinvolgere con successo una notevole quantità di pubblico. Visto il grande successo ottenuto auspico che l’associazione Terre dei Navigli voglia proporre l’edizione 2016 fin da ora”. Tutti i partecipanti hanno ricevuto l’attestato di partecipazione e una medaglia ricordo dell’evento. Al termine dell’impresa – l’ultimo atleta è arrivato alle 19.30 – e dopo una doccia presso i locali dell’Associazione Marinai d’Italia, i nuotatori hanno potuto gustare i prodotti a Km. 0 cucinati dallo staff di Cascina Caremma di Besate.

Views: 362