ABBIATEGRASSO – Hanno fatto irruzione in Consiglio comunale, mercoledì sera, 18 marzo, per chiedere all’Amministrazione un’area cani decente in città. Uno spazio adeguato dove tener liberi i propri cani, dove consentire ai bimbi di giocare insieme ai propri amici a quattro zampe, in libertà. Questa la richiesta di un gruppo di cittadini abbiatensi che, accompagnati dai loro bambini e dai cani, sono entrati all’improvviso nella sala consiliare del Castello mostrando un cartellone con le scritte “Area cani” e le impronte di bambini. Il presidente del Consiglio, Adriano Matarazzo, ha sospeso momentaneamente la seduta rimproverando la delegazione di cittadini, in quanto non è consentito manifestare durante il Consiglio comunale né tanto meno interromperlo o fare interventi dal pubblico. Assessore Brusati e sindaco Arrara tra i primi ad alzarsi per raggiungere il gruppo di cittadini e parlare con loro, Brusati si è subito reso disponibile, lasciando i propri contatti, per incontrare i cittadini in una sede e in un momento più opportuni, ed ascoltare le loro richieste. Lo stesso concetto lo ha espresso il sindaco Arrara, l’Amministrazione è disponibile ad ascoltare le esigenze dei cittadini, ma non è consentito irrompere in Consiglio comunale: “Sono nel mio ufficio ogni giorni e nessuno di voi mi ha mai richiesto un incontro per parlare di questa necessità. Ci sono luoghi e momenti opportuni per avanzare le proprie richieste”. “Non bisogna strumentalizzare i bambini, utilizzarli per fare proteste clamorose – ha detto il presidente Matarazzo, indignato insieme al sindaco Arrara – non è corretto”. Le aree cani presenti attualmente in città sono quelle in via Tobagi e nel parco della Fossa viscontea ma entrambe non sono tenute in modo decoroso, piena di erbacce la prima, priva di cancello e degradata la seconda. Visto il gran numero di cittadini che hanno uno o più cani, ci si augura che la richiesta possa trovare presto una soluzione adeguata. S.O.

Hits: 85