ABBIATEGRASSO – Ingenti danni allo stadio comunale G. Invernizzi di viale Sforza, colpito dai ladri nella notte tra domenica e lunedì. Un incredibile furto di rame, forse il più grosso in Abbiategrasso negli ultimi anni, si parla di decine di migliaia di euro, ancora non è stato quantificato con precisione. I ladri hanno aperto tutti i pozzetti (una cinquantina) e tagliato i cavi di rame che poi hanno sottratto. Non tutti, ma la maggior parte dei cavi, quelli più grossi, sono stati portati via. Il risultato è che lo stadio comunale è al buio, i potenti fari che illuminavano il campo non sono più funzionanti, così come le luci all’esterno della struttura e anche all’interno, negli spogliatoi, nel bar, nella segreteria ecc. Non c’è più corrente elettrica, non c’è acqua calda e quindi gli atleti non possono farsi la doccia al termine degli allenamenti, il frigo del bar è spento. “Per far tornare tutto come prima, bisogna fare un impianto ex novo, rimettere tutti i cavi e creare i collegamenti. – ci ha spiegato Claudio Vai, referente Ala-Atletica Leggera nella Consulta sportiva – Un danno notevole e non ancora quantificabile. Hanno rubato persino i pluviali. E’ successa la stessa cosa anche all’impianto sportivo di Cusago… stanno girando tutti gli stadi della zona”. I ladri hanno sfondato il muro di recinzione, passando da via Fausto Coppi. Gli atleti si potranno allenare solo finchè ci sarà la luce del sole, fortunatamente da domenica con il ritorno dell’ora legale ci sarà più luce. I disagi però saranno evidenti, dato che non sarà possibile il normale svolgimento dell’attività, almeno per questa stagione. Per questa settimana, in cui è ancora in vigore l’ora solare, l’Ala ha anticipato gli allenamenti alle 17.30, fino alle 19.00. S.O.

Views: 59