ABBIATEGRASSO – L’8 dicembre, nel giorno dell’Immacolata, alle ore 17.30 presso il cortile del Castello Visconteo si è tenuta l’inaugurazione del Presepe di Augusto Rosetta. L’evento si è aperto con le note del Complesso Bandistico “La Filarmonica”, che ha suonato le più famose canzoni di Natale, come Santo Natale, Jingle Bells e Silent Night. E’ intervenuto quindi il sindaco Cesare Nai dicendo che con grande piacere inaugurava il Presepe di Augusto Rosetta, che per la prima volta da quando è stato allestito in città, secondo una lunga tradizione, si trovava sotto la neve, segno ben augurante per un Natale sereno dopo un altro anno impegnativo, contraddistinto da tante difficoltà.  Ha anche ricordato che nel corso della manifestazione “Abbiategusto” è stata allestita una mostra in Biblioteca con le fotografie raccolte nell’Archivio di Rosetta, appassionato fotografo, nel ventesimo anniversario della sua scomparsa. Ha poi invitato tutti ad assistere all’intitolazione di un parco in via Mozart dedicato a questo benemerito cittadino abbiatense. Ha concluso il suo discorso ringraziando i parenti di Rosetta, la Banda Filarmonica, gli Amici del Palio, gli Amici del Gallo e augurando a tutti i cittadini, anche se in anticipo, un sereno Natale e Buone Feste. Infine ha preso la parola don Leandro Gurzoni che, prima della benedizione del Presepe, ha espresso un breve pensiero: “Il Natale è un ‘assordante silenzio’, perché gli angeli in cielo cantano e suonano urlando la gloria di Dio, che si manifesta invece in modo semplice e umile. In questo momento, mi piace pensare che in cielo Rosetta sia lì con altre persone che ci hanno preceduto e ci hanno insegnato queste tradizioni a festeggiare e gioire, mentre ci guardano contemplare ancora una volta la nascita di Gesù. Possano custodirci e accompagnarci nel nostro cammino”. Il sacerdote ha invitato quindi alla recita dell’Angelo di Dio e dell’Ave Maria e a cantare “Tu scendi dalle stelle” mentre impartiva la benedizione. Il Sindaco e la Capitana della Contrada del Gallo Cosima Bizzarro hanno concluso l’inaugurazione posizionando il Bambinello nella sua culla all’interno del Presepe, mentre la Banda abbiatense suonava altri pezzi natalizi. Tutti sono invitati ad ammirare il Presepe di Augusto Rosetta, che resterà nel cortile del Castello fino al 6 gennaio. Chiara Reina

Hits: 0