ALBAIRATE – L’Amministrazione Comunale ha istituito il tavolo di confronto (ai sensi della deliberazione Regione Lombardia 15.02.2012 n. IX/3018), dopo il susseguirsi degli eventi odorigeni provenienti dall’impianto di compostaggio di strada Per Marcatutto. Fanno parte del tavolo di confronto, oltre al Comune di Albairate (Sindaco e Responsabile Area Tecnica), funzionari di Città Metropolitana di Milano (Settore Bonifiche, Rifiuti ed AIA), Arpa Lombardia – Dipartimento di Milano, ATS Città Metropolitana di Milano – Dipartimento di Prevenzione, l’operatore Ecoprogetto Milano s.r.l. e il gestore dell’impianto Ladurner s.r.l., oltre che ai componenti della commissione di controllo nominata dal Sindaco ed un rappresentante dei gruppi consiliari di minoranza. Il tavolo di confronto ha dato parere favorevole per dare attuazione al progetto che permetterà di monitorare ambientalmente la situazione, attraverso l’azione mirata di segnalatori supportati da un laboratorio specializzato in materia. Il Sindaco di Albairate Gianni Pioltini, in collaborazione con Ecoprogetto Milano S.r.l., avvisa che chiunque fosse interessato a collaborare, può presentare candidatura per far parte di un gruppo che verrà selezionato, per poi procedere al monitoraggio ambientale come figura di segnalatore idoneamente formato (secondo la norma UNI EN 13725:2004 e norma tecnica EN 16841:2016). In particolare i volontari che verranno individuati devono soddisfare le seguenti condizioni: avere almeno 16 anni d’età; essere in grado di seguire le istruzioni ed osservare il “Codice di comportamento esaminatori”;  essere motivati e coscienziosi;  disponibili per l’intera durata del programma (circa sei mesi) e di ciascuna sessione di misura (circa 1 ora, presumibilmente scelta in orario diurno fra le ore 8:00 e le 19:00, anche nei giorni festivi);  non fumare, mangiare, bere (eccetto acqua) o assumere caramelle o gomme da masticare 30 minuti prima e per tutta la durata della sessione; non causare interferenze con la stessa percezione olfattiva; essere esclusi, se sofferenti di raffreddore o di ogni altra manifestazione che coinvolga l’olfatto (allergie, sinusiti…). I segnalatori presteranno attività volontaria e non avranno diritto a compenso alcuno, se non un rimborso spese documentato e saranno opportunamente assicurati. I candidati che presenteranno manifestazione di interesse a partecipare saranno individuati dopo una specifica sessione di selezione, presso il laboratorio specializzato all’uopo incaricato. Di massima i segnalatori individuati dovranno condurre le rilevazioni, avendo a disposizione un’applicazione per tablet, da effettuare su punti precisi e georeferenziati individuati sul territorio e con dati obbligatori (data, ora registrazione, localizzazione, tipo di odore, intensità…). Considerata l’importanza di questo monitoraggio, non più a carattere soggettivo, ma oggettivo e supportato anche da specialisti, si chiede la massima partecipazione e collaborazione. Chiunque fosse interessato a collaborare, potrà anche richiedere maggiori informazioni al geom. Ettore Bortolotti, responsabile Area Tecnica tel. 02.94981309. Le candidature dovranno essere presentate al protocollo, in carta semplice, entro le ore 18 di martedì 5 giugno 2018.

Views: 400