ABBIATEGRASSO – Luigi Di Maio, deputato 5 Stelle, ha 31 anni ed è vicepresidente della Camera dei Deputati dal 2013, il più giovane nella storia della Repubblica. Il suo arrivo annunciato per sostenere la candidata a sindaco Barbara De Angeli, sabato pomeriggio ha suscitato curiosità e interesse. In piazza Marconi, oltre ai candidati e simpatizzanti 5 Stelle, anche quelli di altri partiti e cittadini che hanno apprezzato l’eloquio del giovane parlamentare che ha parlato soprattutto della sua esperienza e della storia del Movimento: “Abbiamo provato per anni a portare idee che sono state respinte, fino a decidere di provare a candidarci perché la libertà del candidato è la cosa più importante. Tutti i programmi sono belli ma dipende se una volta eletto il candidato avrà la possibilità di fare o se dovrà governare non per voi ma per chi gli ha pagato la campagna elettorale, che gli andrà a chiedere consulenze, appalti, ecc. Chi ha esperienza spesso non ha le mani libere e le competenze sono messe a disposizione del male”. Ha poi fatto degli esempi per dimostrare e ribadire che “non sono incompetenti ma non hanno la libertà di destinare i soldi. Noi vogliamo portare persone che abbiano anche la libertà di sbagliare ma in buona fede”. E poi ancora: “Avremo cura dei vostri soldi, abbiamo scoperto che un’ora alla Camera costa 100 mila euro, che si spendono 30 milioni per l’affitto di 2 palazzi che costano al massimo 2 milioni, affitti d’oro dal 1998 ad oggi ma l’imprenditore proprietario ha detto che dava soldi a tutti i partiti…Noi dal 2013 dimezzandoci gli stipendi abbiamo messo da parte 21 milioni di euro usati per far partire 5.300 imprese che danno lavoro a 13.000 persone grazie al microcredito e alla possibilità di restituire la somma ricevuta entro 10 anni a tassi d’interesse bassi”. Un fiume in piena, inarrestabile di Maio nel toccare moltissimi argomenti, dal turismo per cui propone un Ministero ad hoc, agli immigrati “di cui – ha detto – una parte dev’essere rimpatriata ma qui la politica ne ha fatto un business, con i 38 euro al giorno per ciascun profugo che entrano nelle tasche di cooperative e alberghi. Spendiamo 5 miliardi all’anno per gli immigrati di cui la maggior parte non dovrebbe stare qui, potremmo aiutarli a casa loro”, poi i vitalizi: “Ogni anno in Parlamento invece di tagliare i vitalizi tolgono risorse alle forze dell’ordine”. Oltre a questo, tra molti applausi, ovviamente non è mancato il sostegno alla candidata sindaco e l’appello a votare 5 Stelle. E.G.

Hits: 143