ABBIATENSE – Chiesto il rinvio a giudizio per Mario Mantovani, ex vicepresidente di Regione Lombardia arrestato e incarcerato lo scorso ottobre e ora ai domiciliari con le accuse di concussione, corruzione e turbativa d’asta. Il pm Polizzi ha richiesto il rinvio a giudizio per altre 14 persone, tra cui Massimo Garavaglia, assessore regionale all’Economia, accusato di turbativa d’asta. Gli viene contestata una telefonata, aveva infatti chiamato l’assessore Mantovani per esporgli la segnalazione della onlus Croce Azzurra ticinese che da tempo è al servizio del suo territorio ma che rischiava di essere sostituita nel servizio da altra organizzazione lontana. Una telefonata quindi per comunicare che forse era il caso di mantenere un buon servizio, con le stesse persone e la stessa organizzazione locale, una telefonata che dimostra attenzione per le persone che si rivolgono ai politici cercando di evitare, da parte di questi, che vengano fatte scelte che invece di migliorare possono penalizzare la comunità locale che rappresentano. Una telefonata “normale” e che si può considerare anzi encomiabile ma che paradossalmente porterebbe, secondo la richiesta del pm, l’assessore leghista ad entrare in un processo per tangenti. Ora sarà un giudice a decidere se accogliere tale richiesta. E.G.

Hits: 80