ABBIATEGRASSO – Sabato 9 maggio sono state consegnate a Cambiamo Abbiategrasso e al M5S di Abbiategrasso le 500 firme di cittadine e cittadini che richiedono il ripristino dello “shopping bus”, il servizio navetta che consentiva ai cittadini privi di mezzi propri e residenti in zone periferiche di poter raggiungere i punti strategici della città come il mercato, il centro storico, l’ospedale ed il cimitero. Le firme saranno portate in Consiglio comunale nella prossima seduta e depositate nelle mani della maggioranza. “Ci facciamo portavoce dei cittadini e speriamo che queste firme non facciano la fine dell’emendamento appena bocciato dal Partito Democratico, dall’Officina del Territorio, dalla Lista Ceretti e dalla Lista Leone Rosso” afferma Domenico Finiguerra. L’emendamento di Cambiamo Abbiategrasso bocciato lo scorso 6 maggio così recitava: “Riattivare il servizio dello shopping bus, verificandone la sostenibilità e l’efficienza, anche valutando il sistema del servizio di bus chiamata”. “Ci auguriamo che la Giunta Arrara sappia cogliere questa richiesta e valuti attentamente la lista delle priorità, – affermano da Cambiamo Abbiategrasso – riservando finalmente alle fasce deboli, soprattutto agli anziani che vivono nelle periferie prive di servizi, l’attenzione che meritano”.

Hits: 81