ABBIATEGRASSO – Riportiamo la segnalazione di una cittadina, Donatella R. che ci scrive: “Troppo spesso su questo giornale si vedono immagini come queste. Ma come hanno ridotto il nostro paese? Ad una discarica a cielo aperto.
È normale non poter gettare qualcosa nei pochi cestini perché qualcuno ha pensato di gestire la spazzatura di casa propria in questo modo? È normale recarsi al lavoro con l’autobus e avere una fermata in queste condizioni? Vogliamo parlare delle panchine?” Nella zona di via Vespucci, viale Mazzini e anche il parco di via Grossi, nel quartiere denominato Darsena, si vedono spesso angoli degradati, rifiuti abbandonati accanto al cassonetto Caritas ad esempio e in molti altri punti. “Possibile che non si riesca proprio a fare nulla?
Eppure noi cittadini paghiamo fior fior di soldini per la raccolta differenziata. Forse era preferibile avere ancora i cassonetti per strada? Così non si può più andare avanti, per passeggiare occorre fare lo slalom tra la spazzatura!” commenta esasperata. Una pessima figura anche per chi visita Abbiategrasso partendo da uno dei viali di accesso alla città, viale Mazzini appunto. E sempre da viale Mazzini arriva la segnalazione di un altro abbiatense, Pierangelo O., che ha inviato una foto di un cestino stracolmo di rifiuti, sparsi anche a terra, i resti di chi consuma bibite e snack sulla strada e lascia una scia di sporcizia senza rispetto per i residenti del viale e per tutti i cittadini.
 

Views: 143