ABBIATEGRASSO – Arrivato ormai all’ottava edizione, il Mercatino in Fiera organizzato da Andrea Zattoni con l’aiuto degli Amici del Palio di San Pietro, nel fine settimana del 27-28 aprile, ha nuovamente animato la Fiera con i suoi banchi di merce variopinta, un appuntamento atteso nella nostra città. Nello spazio espositivo di via Ticino 72 Andrea Zattoni ha riunito circa 140 espositori, nonostante il lungo ponte, riempiendo anche il cortile interno. “Sono soddisfattissimo, come sempre, – esordisce Andrea – abbiamo 63 espositori all’interno e circa 70 all’esterno con un turn over tra sabato e domenica di una decina di espositori, in quanto fuori si può decidere di fare anche solo un giorno. L’affluenza è stata sempre buona anche nel periodo dei ponti che temevamo un po’, c’è un pelino di gente in meno in quanto appunto siamo in un periodo caratterizzato da un susseguirsi di feste. Noi abbiamo avuto la possibilità di usare solo questo weekend ma, nonostante il ponte lungo, l’affluenza è stata buona sia di pubblico che di espositori giunti anche da Lodi e da Vigevano… ho sempre 200/250 persone che richiedono il posto e devo lasciarne fuori un bel po’”. Abiti, accessori, oggettistica, libri e giocattoli hanno colorato i locali della Fiera con ordinate e/o caotiche esposizioni, gli amanti del vintage o del semplice usato, a  volte quasi nuovo, hanno potuto acquistare a prezzi modici un oggetto a cui dare nuova vita. Non vi è un cliché dell’espositore tipo, oltre alle varie associazioni di volontariato abbiatensi, erano presenti espositori di ogni età, con diversi tipi di merce tra cui hanno prevalso l’oggettistica e gli abiti. Silvia e Mimmo, due veterani che in questi anni sono stati presenti a diverse edizioni, hanno notato una minor affluenza di pubblico rispetto alle prime edizioni. Giuseppina ed Elisabetta, accanto alla merce in vendita, hanno presentato una piccola casa ripiena di libri per proporre il BookCrossing dove adulti e bambini potevano prendere un libro gratis con la promessa di leggerlo. Agli espositori e ai visitatori è stata offerta dall’organizzazione la possibilità di pranzare con il risotto preparato da Chiaveri, quest’anno nelle versioni “pere e taleggio” e “asparagi e crescenza”, ben 200 le porzioni servite nei due giorni,  e come al solito gli Amici del Palio si sono occupati del servizio bar, con grande soddisfazione anche di Tiziano Perversi e dei suoi collaboratori per la buona affluenza registrata. I visitatori sono arrivati anche da lontano, grazie alla pubblicità e alle condivisioni su Facebook. Da questa settimana presso la merceria Bruna di Corso San Pietro partono già le iscrizioni per chi fosse interessato all’edizione di novembre che si terrà la seconda o la terza settimana, la data sarà comunicata in seguito appena l’Amministrazione comunale avrà concesso la disponibilità della fiera e le modalità di accettazione saranno sempre le stesse, precedenza alle associazione e agli abbiatensi che non hanno partecipato a questa edizione, seguiti poi da tutti gli atri richiedenti sino ad esaurimento dei posti. La crisi e la conseguente minore disponibilità di spesa che ha caratterizzano gli ultimi anni ha dato un duro colpo al consumismo e ha visto la costante crescita di manifestazioni come questa, molti aspettano con ansia la nuova edizione del “Mercatino” per liberarsi di oggetti inutilizzati o per trovare “l’affare”. Cristina Brambilla

Views: 18