CISLIANO – Si è celebrata anche nel Comune di Cisliano, lo scorso venerdì 25 novembre, la Giornata che vuole ricordare tutte le donne che hanno subito violenze durante la loro vita.

L’Amministrazione Comunale e il Sindaco Luca Durè hanno voluto celebrare questa ricorrenza nel cortile delle Scuole Elementari di via Karol Wojtyla, in quanto le scuole sono un luogo di incontro giornaliero fra le diverse famiglie cislianesi.

violenze donne

Il simbolo che l’Amministrazione Comunale ha voluto realizzare per ricordare tutte le donne vittime che hanno subito violenza non è la posa della classica panchina rossa, ma la realizzazione di un’aiuola a forma di cuore, nel cui centro si trova la targa con il numero anti violenza che le donne possono chiamare.

Il primo cittadino ha voluto ricordare che è stata l’assemblea dell’ONU nel 1999 a scegliere la data del 25 novembre per ricordare il sacrificio delle sorelle Patria, Minerva e Maria Teresa Mirabal uccise dalle truppe del dittatore Raphael Lodidas nella Repubblica Dominicana nel 1960. Proprio quel 25 novembre di 62 anni fa le tre sorelle venivano uccise per strada, durante il tragitto che le avrebbe portate in carcere per visitare i rispettivi mariti. Le sorelle furono uccise a bastonate dai soldati del dittatore e buttate in un fosso a margine della strada.

All’opinione pubblica fu subito chiaro che le tre donne erano state assassinate, in quanto erano tre attiviste del gruppo clandestino ‘14 giugno’, che il governo vedeva di cattivo occhio. Le tre donne erano state anche incarcerate per alcuni mesi prima del brutale assassinio del 25 novembre. Il 3 agosto 1960, in seguito alle forti pressioni dell’opinione pubblica e alle accuse di violazione dei diritti umani formulate dall’organizzazione degli stati americani contro il regime, il presidente dominicano si dimise e il dittatore fu successivamente assassinato un anno più tardi.

Le tre sorelle sono state, inoltre, ricordate nel libro “Il tempo delle farfalle” della scrittrice Julia Alvares, dal quale è stato tratto successivamente il film “In the time of butterflies”. Il 25 novembre 1981, ha proseguito Durè, vide il primo incontro internazionale femminista delle donne latino-americane e caraibiche; da quel momento in poi, la data del 25 novembre divenne il giorno ufficiale per la ricorrenza della violenza nei confronti delle donne.

Durè ha poi passato la parola all’Assessore con deleghe per il Sociale Barbara Musto, la quale ha voluto ricordare come il Comune sia molto vigile sul tema della violenza di qualsiasi genere. Ha voluto anche invitare i membri del Gruppo di Cammino, che rappresentano un forte segno di solidarietà e di sostegno per la cittadinanza.

Il Comune ha voluto, inoltre, organizzare, grazie alla collaborazione del Karate Cisliano, un corso di difesa personale per le donne, in modo che possano sentirsi più sicure quando camminano per la strada, prendono i mezzi pubblici o tornano a casa la sera. Viene realizzato anche un progetto di sostegno alla maternità, proposto dall’esperta Chiara Lops di Spazio Doula.

Hits: 0