ABBIATEGRASSO – Giornata memorabile quella di sabato 17 dicembre, quando la Sezione e la Fanfara dei Bersaglieri abbiatensi si sono recate a Milano per un’udienza privata concessa da S.E. l’Arcivescovo Mons. Mario Delpini.

Alle ore 14.00 il Capo Fanfara Bers. Lanzalaco Cav. Calogero, al comando della Fanfara “Cav. Gr. Cr. Ambrogio Locatelli”, con i Bersaglieri della Sezione “M.B.V.M. Ten. Pompeo Montorfano” al seguito, ha fatto il suo ingresso a passo di corsa nell’Arcidiocesi, dove in un cortile interno è avvenuto l’importante incontro con la massima autorità ecclesiastica di Milano.

Inevitabile l’emozione per tutti nell’ascoltare le parole dell’Arcivescovo che, dopo aver sentito suonare la Fanfara, ha impartito la benedizione alle drappelle, ai Labari e a tutti i bersaglieri, simpatizzanti, fanfaroni e famigliari presenti. Il Presidente Pavesi ha omaggiato Mons. Delpini con il calendario associativo del 2023 e il gagliardetto di Sezione, mentre la signora Mariangela Donà Locatelli gli ha consegnato la “Medaglia internazionale Ambrogio Locatelli, ambasciatore dell’amicizia e della solidarietà”, istituita a ricordo di Ambrogio Locatelli.

Al termine dell’udienza, la Fanfara ha effettuato un concerto itinerante per le vie del centro adiacenti il Duomo, toccando punti di rilevante importanza storica e locale, quale Palazzo Marino, sede del Comune, piazza Teatro alla Scala, per percorrere poi la Galleria Vittorio Emanuele e la zona dei mercatini di Natale e finire l’esibizione in piazza del Duomo. Inimmaginabile la presenza del pubblico, già numeroso per le imminenti festività natalizie, il quale ha applaudito e incitato più volte la Fanfara a suonare i rimbombanti brani bersagliereschi. Alla fine della bellissima giornata trascorsa a Milano, seppur provati per l’impegno, la soddisfazione era ben visibile sui volti dei Bersaglieri abbiatensi.

Hits: 0