ABBIATEGRASSO – Giovedì 14 giugno presso la Sala Consiliare del Castello si è tenuto il secondo
interessante incontro con degli istruttori cinofili del Centro Addestramento “Dammi una Zampa” di
Vigevano. Tema della conferenza naturalmente i nostri amici a quattro zampe e i loro, soprattutto
nostri modi di relazionarsi. Chicca Scarioni e Francesco Pastanella hanno tenuto una vera e
propria lezione su come, quando ed eventualmente se interagire con il mondo dei cani; molte
persone che ne posseggono uno non hanno in realtà idea di come interfacciarsi con lo stesso, da
qui l’idea di proporre delle serate durante le quali gli addestratori potessero informare, o meglio
formare le persone sugli atteggiamenti corretti da seguire e quali invece da evitare e presentare il
loro metodo di lavoro. Prerogativa della loro attività è il lavoro combinato tra padrone e cane, è
una vera e propria scuola, sia per padroni ma anche per altri istruttori cinofili. Vengono spiegate le
dinamiche del branco e soprattutto svelati i ragionamenti dei nostri amici a quattro zampe,
rivelandoci i nostri errori e facendocene capire i motivi. Il loro lavoro è spesso dedicato al recupero
e correzione di alcuni atteggiamenti aggressivi da parte di cani o male educati od addirittura
provenienti da esperienze atroci come i combattimenti. L’obiettivo è insegnare ai cani, ma
soprattutto ai loro padroni, come intervenire ed educarli in modo tale da poterli portare in giro
con una certa serenità. Lavorando con più cani insieme, facendoli condividere spazi e momenti di
gioco, Francesco e Chicca addestrano cani e proprietari in modo da poterli abituare a situazioni di
tutti i giorni. Strumento essenziale a questo scopo è sicuramente il guinzaglio. Determinante nel
controllo del cane e nella sua educazione; allo stesso modo però Francesco ricorda e mostra
tramite supporto video quanto sia sbagliato far interagire due cani legati, in quel caso il guinzaglio
infatti impedisce la “danza” che i cani eseguono durante i primi approcci. I due istruttori hanno
rimarcato più volte che nel 99 % dei casi, gli atteggiamenti problematici dei nostri animali sono
dovuti a nostri errori, da qui la necessità di lavorare con i padroni e far capire l’importanza di
alcuni comportamenti e l’inutilità di altri. In questi anni l’attenzione sul mondo dei cani è cresciuta
notevolmente, molti i temi di discussione e le polemiche. E’ utile ed auspicabile che tutti i padroni
o aspiranti tali possano acquisire quelle conoscenze essenziali per far vivere meglio cani e persone,
lavorando quindi sempre più sulla prevenzione e la formazione, non arrivando ad atteggiamenti
limite che troppo spesso portano a liberarsi del cane affidandolo ai canili o addirittura a
comportamenti criminali come l’abbandono o maltrattamenti. Francesco e Chicca ringraziano il
Comune di Abbiategrasso per lo spazio concesso e la Pro Loco per l’appoggio. L.C.

Hits: 474