ABBIATEGRASSO – Non solo materiale rotabile obsoleto, ritardi cronici dei treni superaffollati, venerdì scorso la stessa linea ferroviaria Milano –Mortara che taglia in due la città di Abbiategrasso ha causato anche problemi viabilistici notevoli. Le sbarre che, generalmente rimangono abbassate, sommando tutte le chiusure, ca. 2 ore e mezza ogni giorno, venerdì a causa di guasti tecnici dovuti a carenti manutenzioni sono rimaste chiuse un’ora in più del solito. Infatti verso mezzogiorno sono scese, e rimaste così a lungo, le sbarre al passaggio a livello di via Galilei e, nel primo pomeriggio, è rimasto invalicabile per mezz’ora anche quello di viale Mazzini, causando lunghe file di auto da Castelletto e un ingorgo alla rotonda in prossimità del Castello e di conseguenza con disagi in tutto il centro storico. Una situazione insostenibile secondo molti residenti di viale Mazzini e della Gennara che invitano l’Amministrazione ad attivarsi per trovare al più presto con i referenti di Rete Ferroviaria Italiana soluzioni per ovviare ai disagi, diminuendo le attese che spesso spingono pedoni e ciclisti a rischiare la vita, passando sotto le sbarre. E.G.

Views: 13