ROBECCO S/N  – Lunedì 20 gennaio sarà attivato “l’impianto semaforico sul ponte carrabile SS 526 ‘dell’Est Ticino Magenta –Pavia’ intersezione con S.P.117 Robecco- Bienate”. Questo il comunicato ufficiale mandato l’11 gennaio dal Comando della Polizia Locale di Robecco sul Naviglio agli istituti scolastici di istruzione superiore di Magenta e Abbiategrasso, all’I.I.S.Alessandrini di Vittuone, alle attività produttive site in Robecco sul Naviglio, all’Asst ovest milanese e alla Stav di Vigevano. Un comunicato, firmato dal responsabile della Polizia Locale, De Vecchi Pierluca, per informare che “sono stati completati i lavori di ripristino dell’impianto semaforico del ponte carrabile nel centro abitato del comune di Robecco, impianto che funzionerà dal giorno 20 gennaio. Si prega pertanto di dare massima pubblicità a tutte le persone abitualmente presenti e/o operanti nelle succitate strutture ed in particolare: studenti, docenti, personale Ata e dirigenza delle scuole. Dipendenti, clienti e fornitori delle unità produttive presenti sul territorio comunale. Operatori in attività esterne e conducenti dei mezzi destinati a pubblico servizio. E’ probabile che dal giorno 20 gennaio 2020 sul tracciato della SS 526 (via per Magenta, Adua, Roma, Dante, piazza XXI Luglio), sulla via san Giovanni e sulla via per Pontevecchio, potrebbero formarsi lunghe code, con tempi di percorrenza incerti”. Un provvedimento, un tentativo preso dall’Amministrazione di Robecco per tutelare i propri concittadini esasperati, che  ogni giorno subiscono le conseguenze di un traffico insopportabile, stimato intorno ai 17.000 veicoli, un provvedimento che mette però ancora più in difficoltà chi è costretto ogni giorno a percorrere tali strade per ragioni di lavoro o di studio, e che  mette a rischio in caso di emergenza, allungando  ancora di più i tempi per raggiungere Magenta con i mezzi di soccorso. E.G.

Views: 412