ABBIATEGRASSO – Da un lettore riceviamo una lunga lettera e relative delibere e determine sull’assemblea internazionale delle Cittaslow, evento straordinario che si è tenuto in giugno ad Abbiategrasso. L’abbiatense, particolarmente attento a come si spendono soldi pubblici, fornisce dettagliate informazioni che iniziano con la “Deliberazione di Giunta comunale n.237 del 18/12/14 che prevede un budget totale per alberghi di €. 80.000 e per acquisto biglietti Expo €. 7500, €. 10.000 anticipo versamento caparre a 9 delle 12 strutture ricettive. Il totale di 87.500 euro è stato confermato nella Determinazione dirigenziale n.1190 del 19/12/2014 che stabilisce anche che la quota di adesione dei partecipanti verrà introitata al cap.34-38 del bilancio di previsione 2015. La seguente delibera di Giunta n.13 del 29/172015 prevede le quote di adesione, così suddivise: €.290, presenza da venerdì a domenica con esclusione biglietto Expo, €.30 partecipazione assemblea del 20 e cena, €.30 acquisto biglietto Expo (più caro che altrove). La Determina dirigenziale n.284 del 5/5 ridetermina gli impegni di spesa e quantifica l’introito da quote d’adesione e precisamente: €.7.565+2.187,90 hotel Morimondo. Strutture ricettive €.9.752,90. Vengono resi disponibili (vuol dire annullati?) i seguenti importi : €.17.000 hotel Excelsior Magenta, €. 22.880 Hotel Le Moran Cusago,€.3.150 cascina Caremma. Introiti stimati €.45.920. Costo definitivo cittaslow €.36.970 che con gli introiti dà un attivo di €.8.950 (non si capisce quanti hanno pagato l’adesione e con quale cifra). Vediamo ora i costi non previsti nella deliberazione e determinazione iniziali: nella determina n.374 del 3/6/2015 si legge : ‘considerato che è stata formulata richiesta di offerta per acquisto biglietti expo 2015 in data 25/5/2014 con ns. protocollo nr.19225 alla società made in Uvet srl, bastioni di porta volta 10, 2012 Milano… la società made in Uvet srl ha presentato offerta per la realizzazione di un concerto di musica classica alle condizioni richieste, per una spesa complessiva di €.3.755 iva inclusa + €. 2 per marca da bollo (domanda.:vende biglietti Expo o un concerto? Quale concerto? La determinazione iniziale per i biglietti era di €.7.500 questi ulteriori 3.757 sono un’integrazione o va diminuita la previsione iniziale? Non ho trovato atti di rettifica o chiarimenti al riguardo). Altre determine: la n.375 del 3/6 affida alla ditta Worldbridge srl di Bollate, la fornitura del servizio di traduzione simultanea per €.2.928, la Determina n.378 del 3/6 affida alla Labanti e Nanni, industrie Grafiche srl di Crespellano per la fornitura di n.20 pannelli in forex x €.1.293, la Determina n.379 del 3/6 affida alla stessa Labanti e Nanni la fornitura di materiale tipografico, cartellette, banner,bandierine, espositori per €.2.880,42. La determina n.388 del 4/6 integra la spesa per strutture ricettive con €.587,50 A B&B La Ginibissa, €.572 camere della Cervia, x un tot. di €.1.159,50. determina n.393 del 5/6 affida alla Labanti e Nanni la fornitura di 250 buste con stampa x €.420,90. la determina n.413 del 10/6 affida alla Europegroup srl di Rho, il servizio noleggio bus con conducente x €. 6.600. la determina n.420 del 15/6 affida alla Freedot di Milano, il servizio catering e coffee break del 20/6 x €.10.980. La Determina n.437 del 18 affida a Aldo Pedretti di Gravellona Lomellina il servizio video x €. 2600. La delibera di giunta n.95 del 11/6 assegna contributo alla Pro Loco per assistenza durante l’assemblea €.500. Determine del 24 agosto modificano la spesa per Hotel del Parco da 3.920 e 6.580 €, per Nuovo Albergo Italia da 2.742,50 a 3.162,35 €. Per il servizio di traduzione simultanea si passa 2.928 a 3.294 €. Nella determina n. 13 del 29/1/2015 il sindaco si riservava di ‘effettuare inviti la cui spesa sarebbe andata sulle spese di rappresentanza e ospitalità gratuita ai membri dell’associazione Cittaslow. Sono esclusi dal costo previsto anche le spese per lavoro del personale dipendente del comune. Queste decisioni quanto sono costate? Quanti sono stati gli invitati? Un evento straordinario che avrebbe dovuto avere ben altro risalto, con il coinvolgimento della città che invece non ha goduto di nessun beneficio e che si aspettava di conoscere, almeno a posteriori, quanti e quali rappresentanti sono intervenuti, di quali paesi, che decisioni sono state adottate, quali rapporti intrapresi e con quali prospettive per la nostra comunità. Niente di tutto questo, a parte i costi sostenuti, costi e atti non trasparenti, l’ennesima operazione che lascia l’amaro in bocca. Se l’amministrazione vuole smentirmi, ben venga, fornisca dati certi e comprensibili. Grazie”. E.G.

Hits: 60