ROBECCO S/N –  Organizzare un nuovo evento non è mai facile. Sperare che tutto riesca al meglio è il primo obbiettivo. Il desiderio è raggiungere grandi traguardi. Robecco Bike Festival, disputato sabato 18 e domenica 19 giugno, è l’insieme di tutto ciò. E’ stato un successo di partecipazione, di coinvolgimento di più associazioni, con due grandi obbiettivi da raggiungere. Interpretare il ciclismo sotto diverse sfaccettature e far qualcosa di importante per chi è meno fortunato di noi. Brontolo Bike, l’Associazione ciclistica robecchese, presieduta da Andrea Noè, con la collaborazione degli amici Fisso Magenta,US Casterno, il Velo Sport Robecco s/N e Velo Sport Abbiategrasso, gli amici da la Priaa e il prezioso contributo dei tanti volontari coinvolti è riuscita a centrare tutto ciò. Una gara a scatto fisso, una gimkana per tutti i bambini (progetto gioco ciclismo Fci), un’escursione notturna in Mtb nel Parco del Ticino a Casterno, le grandi novità e la 5^Brontolo Bike Day a Robecco s/N con le sue 600 partecipazioni e il contributo di Bike Show TV hanno confermato quanto fatto di buono in questi anni. Il tutto con il Patrocinio del Comune di Robecco sul Naviglio, il Patrocinio del Parco del Ticino e in favore dell’Associazione Onlus, a cui andrà il ricavato, Sindrome di Pit Hopkins. “Un arrivederci al 2017 con l’impegno da parte nostra di soddisfare e portare a Robecco e in bici sempre più persone”, afferma Andrea Noè.

Views: 33