ABBIATEGRASSO – Molti cittadini avranno avuto modo di vedere le condizioni in cui si trovava sabato mattina verso le 9.00 una panchina posta lungo il viale che conduce al Cimitero, prima che passassero gli addetti alla raccolta dei rifiuti della Navigli Ambiente. Appoggiati sopra e tutt’intorno giacevano cartacce e resti del gozzovigliare di giovani nottambuli, a dimostrare che l’inciviltà e il mancato rispetto nei confronti di persone e luoghi, ancora una volta, regnano sovrani. Ma quanti sono i cestini porta rifiuti installati lungo il viale? Ci abbiamo fatto caso domenica mattina ripercorrendo quella strada in centro che porta al Camposanto: sono due in tutto, uno nei pressi della scuola materna e l’altro all’altezza dei negozi che s’incontrano sulla sinistra appena imboccato il viale; qualcuno in più non guasterebbe certo. Questo fatto non giustifica, comunque, chi in città ama il degrado al posto del decoro: basterebbe raccogliere i rifiuti in un sacchetto e portarseli appresso fino ad arrivare a deporli nell’apposito contenitore. Domenica, invece, la sporcizia notata sabato era ancora lì attorno alla panchina, non solo, un’altra panchina era contornata da cartacce varie e qua e là, ai piedi degli alberi, in mezzo all’erba delle aiuole affioravano bottiglie di plastica e cartoni. Non è uno spettacolo piacevole a vedersi quello che si presenta allo sguardo allibito dei numerosi passanti che, nel corso del weekend, si recano a pregare sulla tomba dei propri cari defunti. M.B.

Hits: 73