ABBIATEGRASSO – Una mostra fotografica e una di pittura, poesie, musica, teatro, danza, una miriade di iniziative da giovedì pomeriggio a domenica, offerte presso la Cooperativa Rinascita, grazie alla partecipazione attiva di gruppi e associazioni come Num de’ Bia, Fridarte, Uno sguardo sul mondo, i ragazzi e gli insegnanti delle scuole medie superiori, Dedalus Teatro. Il risultato è stato notevole: uno spazio multifunzionale, un concentrato di energie formidabile, espressioni artistiche diverse ma accomunate dal desiderio e dalla necessità di dire con forza ‘Ora Basta’ alla violenza sulle donne. Un grido esasperato da notizie di cronaca che si ripetono ancora e ancora, una strage di innocenti continua. Occorre parlarne in tanti, hanno mostrato il volto, lo sguardo delle donne, ritratti-omaggio di Frida Kahlo e di Alda Merini, icone di lotta, di sofferenza e di forza, ma anche la delicatezza insita nella femminilità, con una sessantina di opere gli artisti del laboratorio di pittura Fridarte. Guidati con maestria da Daria Leva hanno organizzato la mostra di pittura nel laboratorio permanente alla Rinascita. Suggestivo l’allestimento della mostra collettiva di fotografia a cura di Giovanna Giunta, Simona Posla, AndreaBaj, Angelo Parini. Fotografie che narrano la condizione della donna, tanti gli autori, donne e uomini, altrettante le didascalie che invitano a riflettere e a ribellarsi alla violenza. Messaggi come “Per te stessa e per i tuoi figli…non lasciarti mai rinchiudere dalla violenza. Apri la porta e lotta sempre per la tua libertà!”. Tre giorni di eventi, un lungo importante ininterrotto momento collettivo di riflessione, presa di coscienza, informazione, per una maggiore consapevolezza e la condivisione di un messaggio che vuole seminare amore. L’amore, che non ha niente a che vedere con la violenza e con la morte.  “E’ tempo di vivere” come recita una poesia letta da una studentessa. E.G.

Hits: 0