ROBECCO S/N – Nel cuore del Parco di Villa Terzaghi di Robecco sul Naviglio lo scorso 18 novembre alla presenza di oltre 200 alunni delle scuole primarie è stato piantumato un carpino, nell’ambito dell’edizione 2015 della Festa Nazionale dell’Albero.

È un’iniziativa educativa di carattere ambientale promossa dallo scorso anno dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con le scuole e la Cooperativa del Sole di Corbetta. Sono intervenuti, tra gli altri, Fortunata Barni (sindaco), Paolo Stella (agronomo della Cooperativa del Sole), Andrea Noée Lisa Hildebrand (consiglieri comunali).

«Per il secondo anno consecutivo piantiamo un albero che in natura è il simbolo della vita. – ha detto il sindaco Barni – Questa festa serve a porre l’attenzione sull’importanza degli alberi per l’uomo e per l’ambiente. Gli alberi, infatti, combattono i fenomeni di dissesto idrogeologico, mitigano il clima, rendono più vivibili gli insediamenti urbani, proteggono il suolo e migliorano la qualità dell’aria».

L’agronomo Stella ha aggiunto: “Dal 2014 ogni anno viene piantumato un carpino nel parco, in occasione della festa coinvolgendo gli studenti delle scuole di Robecco sul Naviglio. L’obiettivo è di realizzare nel tempo una ‘carpinata’, ossia una siepe che si usava nelle ville storiche del nostro territorio sia per protezione sia per mitigare il clima”.

A ogni classe delle scuole primarie è stata consegnata una piantina, un giovanissimo carpino da curare e fare crescere bene, affinché possa poi essere a sua volta piantumato nel parco di Villa Terzaghi. La festa dell’Albero 2015 è stata animata con canti dei bambini e l’apparizione di un gruppetto di “trilli – folletti”, coloratissimi personaggi di fantasia interpretati da volontari guidati dalla consigliera Lisa Hildebrand che ha spiegato ai bambini quanto siano importanti gli alberi in natura.

Ai numerosi partecipanti al termine della festa è stata anche offerta una merenda.

 

 

Views: 81