ABBIATEGRASSO – Arriva al suo undicesimo capitolo la tradizionale “Maratona dei Narratori” inserita nel vasto programma della 534° Fiera Agricola di Abbiategrasso svoltasi nella giornata di domenica 15 ottobre. La Maratona, organizzata dall’associazione Iniziativa Donna e L’altra Libreria, ha avuto come cornice la spaziosa Sala Consiliare e la Sala Camino della Biblioteca Civica Romeo Brambilla, grazie al patrocinio di Fondazione per Leggere e del Comune di Abbiategrasso. Una giornata articolata da un programma minuzioso, messo in atto dall’eclatante direttore artistico Ivan Donati. In mattinata, dalle ore 10 fino alle 12, i protagonisti assoluti sono stati i bambini della scuola d’Infanzia di viale Papa Giovanni XXIII° e della Scuola Primaria “Umberto e Margherita di Savoia” che si sono cimentati in racconti e trasposizioni teatrali fantasiose, ispirandosi ai più celebri libri per ragazzi tra cui “Il mago di Oz” di Lyman Frank Baun, “Il giro del mondo in 80 giorni” di Jules Verne o “I musicanti di Brema” dei fratelli Grimm. Nel pomeriggio, invece, dalle ore 15 si è avviata la reale Maratona che, grazie alla partecipazione sempre più consistente, con un numero di quarantotto maratoneti, si è perpetrata fino alle 22. Hanno partecipato numerosi cittadini abbiatensi, tra cui l’assessore Beatrice Poggi che ha raccontato un pezzo tratto da “Le otto montagne” di Paolo Cognetti mentre il sindaco Cesare Nai ha dichiarato l’importanza di queste iniziative che uniscono socialità e cultura. Come di consueto, per rompere la concentrazione, la Maratona ha previsto quattro pause corredate di buffet, offerto grazie alla collaborazione con numerose attività commerciali abbiatensi e di un perfetto intrattenimento affidato inizialmente al gruppo musicale “Out of the Blue”, poi alle danze di Maribel Tatti Perez e le sue ragazze, poi ancora alla bella voce di Alba Beretta e infine verso le 21 l’ultima pausa è stata arricchita dallo storico gruppo dei “The Garage”. I maratoneti, dopo due mesi di prove, hanno portato sul “palco” diverse storie, divertenti ma anche riflessive o semplicemente narrative e personali, un’eterogeneità di persone e storie che si uniscono nella tematica dei “Viaggiatori Narranti. I luoghi del mondo, del tempo e della conoscenza”. Viaggi che possono essere difficili, spirituali, mentali e interiori come quello di Nicolò che, dopo l’esperienza del cammino di Santiago a soli 22 anni, ha esternato davanti ad un vasto pubblico la sua esperienza ispirandosi al libro “La via lattea” di Piergiorgio Odifreddi e Sergio Valzania. La novità di questa undicesima edizione è l’inserimento di una scenografia che regala alle esposizioni una connotazione più teatrale durante i 6 minuti di racconto, rendendola così un’esperienza indimenticabile come la scenografia della giornalista Mariachiara Rodella che, portando il famoso libro di Stephen king “It”, si è presentata con dei palloncini colorati in riferimento al clown antagonista. I maratoneti sono stati esortati non solo a raccontare una storia ma ad interpretarla condividendo le emozioni che quel testo, quel brano o romanzo hanno scatenato provocando pensieri e talvolta cambiamenti profondi. Raccontando, spesso ci si emoziona e si suscitano emozioni negli ascoltatori, sempre più numerosi in questa bella e curata iniziativa. I.S.

 

 

 

Hits: 111