GAGGIANO – Una notte “esplosiva” che animato e colorato tutto il territorio, ha fatto brillare il
Naviglio Grande, lungo il quale si sono riversate migliaia centinaia e centinaia di persone. La
soddisfazione, dopo mesi di lavoro e preparativi, è stata grande. Ed è riassumibile nelle parole della
stessa Pro Loco di Gaggiano, anima di questo evento che ha organizzato con grande passione, e i
risultati si vedono. “Con la  Notte Bianca  di quest’anno si conclude la quarta festa organizzata dalla
nostra Associazione, una squadra di persone con l’obiettivo di organizzare gli eventi di Gaggiano
con i Gaggianesi! – scrivono dalla Pro Loco che, ricordiamo, è presieduta dal giovane Lorenzo
Benassi –
Come ogni sfida sportiva è quindi doveroso ringraziare lo straordinario team che ha reso questa
quarta impresa possibile… Grazie quindi a tutti i partecipanti e visitatori che quest’anno sono stati
tantissimi, che sono venuti da paesi limitrofi e che, ci auguriamo, abbiamo goduto del bel
palcoscenico offerto dal nostro paese animato da espositori, artisti e food truck, punti musica e
intrattenitori a cui siamo riconoscenti per aver colorato e animato le vie del centro paese fino alle 2
di notte. Organizzare la Notte Bianca, anche se si tratta della decima edizione, richiede tempo,
pazienza e dedizione: la Pro Loco non ce l’avrebbe fatta senza l’aiuto instancabile e competente dei
tecnici comunali e del SUAP, oltre che degli operai che nell’ultimo mese hanno lavorato fianco a
fianco dei nostri volontari. Un grazie sentito e riconoscente per la vostra gentilezza e disponibilità!
Un grazie anche all’Amministrazione Comunale e, in particolare, a Marzia Zucca, assessora agli
eventi, per essere stata quel punto di contatto, facilitatore e motivatore che serve affinché il lavoro
venga portato avanti con fluidità.
Una festa di questa portata, con oltre 5.000 visitatori e con la chiusura di diverse vie del paese, poi
fattibile solo con l'aiuto attento di Forze dell’Ordine, Protezione Civile e Croce Oro che hanno
assicurato la totale sicurezza della manifestazione.
Allo stesso modo, un grande riconoscimento va ai ragazzi della Sasom che, in poche ore, hanno
restituito il paese nelle migliori condizioni di pulizia.
Grazie quindi a tutti i commercianti di Gaggiano che anche questa volta, seppure a fronte di un
aumento delle quote e sotto una nuova organizzazione, ci hanno dato fiducia e hanno aperto le loro
attività fino a tarda notte.
Infine un grazie ai Gaggianesi: a coloro a cui abbiamo chiuso la via e obbligato a partecipare alla
festa, a coloro che vi hanno partecipato volentieri e, soprattutto, a coloro che si sono prodigati con
impegno ed entusiasmo”. Bella e partecipata, emozionante soprattutto nel finale con gli splendidi
fuochi artificiali sul Naviglio, la gondola che ha riportato a tutti l’immagine di Venezia (che tra
l’altro proprio sabato sera festeggiava il Redentore con i tradizionali fuochi d’artificio)… una notte
magica, che si riconferma essere la più bella di tutto l’hinterland milanese.

Views: 42