ABBIATEGRASSO – Una conferenza stampa è stata indetta per lunedì 28 per dare conto delle ultime delibere. “La prima delibera, di mercoledì scorso – ha detto l’ass. Albetti – riguarda i progetti per i sistemi di accumulo tramite i pannelli solari. Abbiamo partecipato a un bando di Regione Lombardia e abbiamo ottenuto il massimo: 200.000 euro per realizzare impianti per le scuole, di cui 34.800 euro per il nido, 57.270 per la materna di viale Papa Giovanni, 107.900 per la media Carducci”. I sistemi di accumulo previsti su 20 edifici comunali permettono di produrre energia e utilizzarla quando serve e, in questo momento in cui il costo dell’energia è alto, questi interventi risultano molto utili. La seconda e terza delibera riguardano gli importi per un totale di 800.000 euro, destinati nel bilancio preventivo regionale 2022 ad Abbiategrasso attraverso i consiglieri regionali Del Gobbo, Scurati, Trezzani. Di questi 800.000, 250.000 sono destinati al muro di cinta del Parco della Costituzione (da corso Italia a piazza Cavour), 300.000 per il Parco della Repubblica per drenare il terreno, lavori che comprendono il rifacimento del tetto del bar, della torretta e del muro di cinta con il tratto abbattuto dall’incidente in viale Cattaneo. Altri 250.000 sono destinati alle attività sportive all’aperto con attrezzature soprattutto per i giovani. Una quarta delibera riguarda il bando regionale per la rigenerazione urbana da cui arrivano ca. 490.000 euro. Il progetto   per 301.600 euro riguarda i sistemi di infiltrazione delle acque meteoriche a cui si aggiungono altri 188.000 euro. Un progetto di Cap Holding in collaborazione con gli uffici tecnici comunali, l’arch. Ambrosini ha sottolineato che questi progetti rispondono a una nuova regola, ora infatti è proibito mandare nelle fognature le acque meteoriche. L’ass. Albetti ha anche riferito che “è stato approvato il progetto definitivo della pista ciclabile verso Cassinetta. Se aspettiamo, perdiamo i 400.000 euro di Regione Lombardia. Ci sono critiche ma la scelta fatta con gli uffici è stata quella di portare a casa il risultato finale. Il lavoro più costoso è quello del collegamento nel tratto della Casa di Riposo, la ciclabile poi si collega sulla via Giotto con semaforo a chiamata per non creare problemi a chi deve attraversare. Per utilizzare il ponte sul canale, di Aipo, serverebbe almeno un anno”. L’arch. Ambrosini ha spiegato che la realizzazione di una passerella era già stata progettata durante il mandato Albetti, perché era più logica la prosecuzione della ciclabile da Cassinetta a via Legnano, ma il progetto era stimato allora più di 700.000 euro”. Ora è sembrata più logica la prosecuzione da via Ginibissa, l’attraversamento su quella strada presenta in ogni caso delle criticità, ma i semafori temporizzati sembrano la soluzione più adatta, come a Vigevano nei pressi dell’Ipercoop”. Albetti ha poi accennato ad altre ciclabili e ai progetti per collegare il Ticino ai Navigli e incrociare la Traccia Azzurra che collegherà Vigevano con la stazione di Abbiategrasso. “L’idea-ha detto Albetti-è quella di estendere le zone 30 per tutelare i ciclisti e creare una ragnatela di percorsi in bicicletta”. Ha inoltre anticipato che nel Consiglio Comunale di martedì 5 si affiderà ad Amaga l’esecuzione dei lavori di efficientamento energetico nelle scuole per 4 milioni e 700.000 euro, ci sarà l’affidamento dei servizi energetici Energia Plus ad Amaga e sarà presentato il Piano Cimiteriale che comprende anche il recupero della chiesa con la sostituzione del sostegno precario ora in legno della cupola, che rischia di non reggere più la lanterna. Tempo permettendo, si riprenderà ad asfaltare le strade. 185.000 euro sono destinati alla strada verso il Ticino, intanto vengono monitorati tutti i possibili finanziamenti del Pnrr e si attende di verificare l’avanzo di amministrazione per procedere con altri interventi.  E.G.

Hits: 0