ABBIATEGRASSO – Nell’ultimo Consiglio comunale, il sindaco Nai ha comunicato di aver delegato alle Politiche litiche agricole la consigliera comunale Donatella Magnoni (Lega), per la sua sensibilità a questo importante comparto. L’abbiamo intervistata. Quali sono le sue esperienze e competenze? Risponde: “La mia esperienza e il mio attaccamento al mondo agricolo nasce sul campo, dopo il matrimonio con mio marito, nato da famiglia di agricoltori-allevatori della bergamasca, che lavorava nell’azienda agricola di famiglia a Vermezzo. Le mie competenze amministrative hanno fatto sì che in azienda mi occupassi principalmente di rapporti con banche, fornitori, amministrazioni, comunali e provinciali, ma soprattutto con Asl e rappresentanti degli agricoltori. Da qui il mio impegno affinché le difficoltà quotidiane riscontrate dalla mia azienda e da moltissime altre del territorio venissero prese in carico e risolte. Durante questi anni i primi incarichi politici legati al mondo agricolo mi hanno visto in primis a Vermezzo con la delega, ricevuta dal Sindaco Cipullo, alle Politiche agricole, che mi ha permesso di rilanciare la Sagra d’Autunno (ultima domenica di settembre) arricchendola con nuovi contenuti come l’annuale convegno sull’agricoltura, convegno che anche ad Abbiategrasso per anni, in collaborazione con la sezione della Lega, ho organizzato e che ha visto la presenza di molti amministratori, assessori regionali, professori universitari, europarlamentari per cercare di dar voce al mondo agricolo e alle loro necessità. Nel 2013 il mio impegno per il mondo agricolo ha varcato l’ambito territoriale con l’elezione a rappresentante di Copagri (sindacato agricolo) per le province di Milano-Monza e Brianza e a membro del consiglio regionale di Copagri Lombardia per il settore lattiero-caseario e risicolo. Sono tante le battaglie che in collaborazione con la mia associazione e con altre associazioni agricole abbiamo portato avanti dialogando sia con la regione che il ministero e Bruxelles; mi piace ricordare tra le tante la scommessa di Copagri di avere uno stand all’interno di Expo, dove oltre a parlare di agricoltura abbiamo voluto far conoscere i prodotti italiani, il vero Made in Italy, scommettendo sul binomio agricoltura/cibo-cucina.Sono soprattutto orgogliosa di aver permesso a tante aziende lombarde e anche del territorio abbiatense e magentino di esporre i propri prodotti e di farli conoscere ad una vasta platea internazionale attraverso Expo”. Quali sono le priorità del mondo agricolo oggi? “Sopravvivere, e per questo occorre che l’imprenditore ottenga redditività per il proprio lavoro, redditività che deve consentirgli di vivere dignitosamente e far vivere dignitosamente la propria famiglia e che possa permettere ad ogni azienda di rinnovarsi con nuove tecnologie e approcciarsi all’agricoltura del futuro”. Cosa intende fare per il nostro territorio? “Innanzitutto permettetemi di ringraziare il sindaco Nai e la sua giunta per la fiducia concessami per questo incarico. Un grazie alla sezione cittadina della Lega, al commissario Grittini, al mio capogruppo e ai consiglieri del mio gruppo per il supporto che mi hanno sempre dato e vorranno darmi. Il mio intento è essere di supporto per i nostri agricoltori e da tramite per portare avanti richieste e iniziative volte a migliorare la qualità del loro lavoro e del territorio. Mantenere vive e implementare iniziative consolidate ad Abbiategrasso come la Fiera agricola, Abbiategusto, la festa del ringraziamento in collaborazione con confederazioni e associazioni e nuovi appuntamenti… a cominciare con la prossima Fiera di Abbiategrasso”. Buon lavoro!  E.G.

Views: 460