Lunedì 10 settembre si è spento, poco più che ottantenne, Giovanni Doveri. L’ho conosciuto quand’era responsabile dello SPI-CGIL di Abbiategrasso, presso la Camera del Lavoro in via Novara, dove si dedicava con passione ed impegno alla difesa dei diritti dei lavoratori, in particolare di chi aveva raggiunto l’età della pensione. Da subito mi aveva colpito il suo modo di essere schivo, riservato, di poche parole, ma di grande capacità d’ascolto, animato soprattutto dalla voglia di prestare aiuto alle persone che ricorrevano al Sindacato per la situazione di difficoltà in cui si trovavano. Mi capitava, poi, di incontrarlo per le vie della città impegnato in prima persona in attività da cui trasparivano i valori in cui credeva fermamente: la presenza in piazza ai banchetti dello SPI-CGIL per distribuire ai passanti un volantino informativo su richieste e battaglie sindacali in atto; la partecipazione al tradizionale corteo del 25 Aprile, che lo vedeva sfilare portando la bandiera del Sindacato che rappresentava, o alla visita ad un luogo della Memoria organizzata dalla locale Sezione ANPI. Sono queste le immagini che di Giovanni Doveri mi rimarranno sempre impresse nella mente e nell’animo.

Mariagrazia Broglia, Abbiategrasso  

 

Views: 18