3.693 (tremilaseicentonovantatre) sono i voti ottenuti a Vigevano, nelle recente tornata elettorale, dalla lista denominata “La strada verso Milano”. Ovvero il primo partito per numero di voti avendo superato Pd, Forza Italia e Lega Nord. Questo è un dato reale e veritiero, non certamente come le centinaia di firme (che occorrerebbe verificare) raccolte dai vari gruppuscoli contrari alla strada. Se sommiamo i cittadini aventi diritto al voto di Albairate e Cassinetta di Lugagnano (ammesso e non concesso che siano tutti contrari alla strada) non raggiungiamo questa cifra. Pare che sia la prima volta in Italia che una lista incentrata su un unico problema raccolga un consenso così elevato. E’ molto probabile quindi che un risultato simile si raggiungerebbe anche ad Abbiategrasso e Robecco. A questo punto ci auguriamo che Regione Lombardia, SEA e ANAS realizzino al più presto una strada che non solo i cittadini di Vigevano, ma anche quelli di Abbiategrasso e Robecco aspettano da quasi 40 anni. A tale periodo risale infatti il primo progetto della strada allora denominata EST-TICINO sostenuto dall’allora Assessore ai Lavori Pubblici della provincia di Milano, l’abbiatense Edo Carini. Il tempo delle manfrine è finito, non ci sono più motivi per indugiare, la strada deve essere fatta, dev’essere ultimato il ponte sul Ticino, i politici devono mantenere le promesse e rispondere alle esigenze che il territorio continua ad esprimere, i 3.693 voti alla lista “la strada verso Milano” sono un’ennesima conferma. Comitato per il Sì alla Strada

Views: 26