ABBIATEGRASSO – Sabato 2 luglio, sotto un copioso temporale estivo, è stato inaugurato il nuovo DAE, defibrillatore semiautomatico, facente parte del progetto “Puoi rimeDiArE” della Croce Azzurra. Il nuovo presidio a servizio della cittadinanza è stato posizionato in una colonnina  presso la locale caserma dei Vigili del Fuoco Volontari di Abbiategrasso.

Il temporale serale non ha fermato l’inaugurazione prevista per le 18.30 e don Leandro, il sindaco Pierluigi Arrara e tutti i partecipanti, tra cui erano presenti varie rappresentanze delle molte associazioni di volontariato cittadine, munitisi di ombrelli, hanno proceduto alla  cerimonia, sotto un copioso diluvio. Il defibrillatore semiautomatico (abbreviato con DAE) è un dispositivo in grado di effettuare la defibrillazione delle pareti muscolari del cuore in maniera sicura, in quanto dotato di sensori per riconoscere un eventuale arresto cardiaco dovuto ad aritmie, fibrillazione ventricolare e tachicardia ventricolare e può essere con facilità utilizzato da tutti senza procurare danni poiché è il DAE a determinare automaticamente se per il ritmo cardiaco che sta analizzando è necessaria una scarica, selezionando il livello di energia necessario. La nuova postazione sarà mappata dal 112 che sarà così in grado di indirizzare gli utenti verso l’utilizzo dello stesso in caso di necessità in zona.

La presenza di questa nuova postazione è stata resa possibile da una donazione ad opera della famiglia Vercellesi che ha voluto così ricordare uno dei fratelli, Angelo Vercellesi, deceduto recentemente. “La volontà di fare questa donazione alla cittadinanza è nata in famiglia, –  spiega con semplicità Emilio Vercellesi, fautore del gesto con gli altri componenti del suo nucleo famigliare -volevamo fare qualcosa in memoria di mio fratello Angelo che fosse anche qualcosa di utile alla comunità, da qui è nata questa idea, pensando non solo alla Croce Azzurra ma a tutta la  cittadinanza in quanto questo è uno strumento che serve a tutti i cittadini. Naturalmente tutto ciò è stato possibile grazie ad una collaborazione tra Amministrazione comunale, Croce Azzurra e Vigili del Fuoco, che ringrazio”.

La scelta di posizionare la colonnina presso la caserma dei pompieri è dovuta non solo ad una posizione favorevole ma anche al fatto che la stessa si trova così ubicata in un posto sicuro, ben visibile, controllato ed illuminato di notte.

Il sindaco Pierluigi Arrara e il presidente della Croce Azzurra Daniele Cassanelli hanno entrambi ringraziato la famiglia Vercellesi per la donazione, ribadendo l’importanza di questi gesti per la cittadinanza. Grazie ad altre donazioni ad opera di privati ed associazioni locali, nel centro città sono ora presenti ben tre postazioni contenenti un DAE, le altre due sono presso piazza Marconi e presso il Castello, e anche le palestre delle scuole cittadine sono state dotate di dispositivi utilizzabili in caso di bisogno. La speranza è che non ci sia necessità di utilizzare un DAE ma in caso di bisogno il 112 potrà suggerire a chi si trova vicino a questi dispositivi di utilizzarli e la loro presenza potrebbe salvare una vita. Cristina Brambilla

Hits: 177