ABBIATEGRASSO – La presenza in via San Carlo del laboratorio di analisi e servizi di prevenzione e salute Fleming è uno dei fiori all’occhiello della città, una realtà che, partita da Abbiategrasso una quarantina di anni fa, è ora presente anche a Corsico, Trezzano, Cesano Boscone, Busto Arsizio, Novara, Arona, Biella e con ben tre centri a Milano Città. L’eccellenza abbiatense non smette di aggiornarsi e innovare il proprio bagaglio tecnico e di conoscenza, ne parliamo con il titolare dott. Carlo Roccio: “Abbiamo scelto di aggiornare tutti gli impianti, per così dire basilari, della radiologia classica che, a nostro parere, è indispensabile come ogni esame di primo livello, ad esempio; a volte si fanno esami ultrasofisticati senza farli precedere da una semplice ecografia o una radiografia preliminari e utili per una corretta diagnosi, con un costo molto differente, mentre eco e radiografia costano meno di 100 euro una TAC costa più del doppio, o una Risonanza almeno il triplo”. Il dott. Giorgio Gulminelli, responsabile di Radiologia e Fisioterapia, mostra uno degli ultimi “aggiornamenti”, la tecnologia cone beam e spiega: “E’ una sorta di Tac, usata principalmente nella diagnosi dai dentisti, si vedono i singoli denti separatamente in immagini in 3d, importante per il planing operativo per l’implantologia. Una TAC particolare quindi con un duplice vantaggio: rilascia una dose minore di radiazioni rispetto a una TAC tradizionale e ottiene immagini eccellenti, con una risoluzione molto elevata”. Interviene  il giovane tecnico di Radiologia, Andrea Masperi, che aggiunge: “La stessa macchina studia anche altre parti come i seni mascellari e i condili mandibolari, la qualità dell’immagine è davvero eccezionale e l’esame costa un terzo rispetto a una TAC normale. Altro vantaggio è che il referto viene dato subito!”. Oltre alla radiologia di base, è possibile usufruire di quella dinamica per le vie digerenti e colon, senza o con, mezzo di contrasto. Un esame particolarmente richiesto ora dai ginecologi, è l’isteroscopia, un nuovo servizio che offriamo per valutare la pervietà delle tube, molto utile nel percorso diagnostico per la fecondazione assistita. Importante è anche la diagnostica mammografica, Regione Lombardia propone uno screening per le donne dai 50 ai 69 anni ma l’OMS avverte che sarebbe meglio un controllo a partire dai 40 anni, età in cui la mammella inizia a modificare la sua densità, per questo e in casi in cui per esperienze di congiunti si ritiene ci possa essere familiarità, eseguiamo come prevenzione una mammografia clinica a cui si abbina un’ecografia. Recentemente, grazie a controlli preventivi, abbiamo diagnosticato in due (giovani) pazienti tumori che si sono potuti trattare tempestivamente. Il dott. Gulminelli ribadisce che, oltre alla Radiologia, è stata data particolare attenzione alla Fisioterapia di ultima generazione. “Abbiamo aggiornato tecnologicamente la fisioterapia con due nuove macchine, un Laser ad alta potenza e la Tecarterapia, ultrasuoni che trasferiscono energia ai tessuti lesi, provocando ipertermia, un maggiore flusso sanguigno irrora meglio e ha un effetto analgesico, riduce il dolore, ha un’azione drenante sui tessuti. Con il laser e la tecarterapia si recupera la mobilità e si riduce il dolore, con buoni risultati su diverse patologie, periartrosi, artriti e tutte le forme infiammatorie di muscoli, tendini, lesioni dovute a traumi sportivi, nella riabilitazione post chirurgica e post gesso. Nella Struttura di via San Carlo oltre alle tecniche di ultima generazione il Fleming mantiene la massofisioterapia e la riabilitazione del dopo fratture, oltre a ionoforesi e ozonoforesi, si utilizzano anche tradizionale linfodrenaggio e la pressoterapia, un massaggio meccanico utile a drenare la linfa e a far riassorbire i liquidi”. Enrica Galeazzi

Hits: 765