ABBIATEGRASSO – Una cena per ringraziare tutte le persone che hanno aiutato e aiutano l’Hospice di Abbiategrasso. Sabato 14 novembre era il “Voloday”, il giorno dei volontari dell’Hospice. Circa 200 persone si sono ritrovate nell’accogliente salone dell’oratorio San Giovanni Bosco per trascorrere qualche ora in allegra compagnia. Una festa che i volontari di via Dei Mille ogni anno offrono a chi sostiene l’Hospice, una struttura fiore all’occhiello del territorio dove gli ospiti, in una fase delicata vicina al termine della propria vita, sono accompagnati e accuditi con sensibilità, cura e attenzioni amorevoli. L’Hospice, con i suoi volontari (una cinquantina), è tra le eccellenze del territorio, i volontari sono tra i migliori formati in Italia, i più bravi, ha detto Moroni, complimentandosi con loro: “Vi ringrazio per tutto quello che fate”. “Senza la sinergia del territorio non andremmo da nessuna parte, – hanno poi aggiunto Luca Crepaldi (responsabile della comunicazione) e Corrado Dell’Acqua (presidente dell’Associazione Amici dell’Hospice di Abbiategrasso) – è necessario il supporto di tutti. Grazie di cuore a tutti voi che rendete l’Hospice un’eccellenza”. Nel corso della serata sono stati consegnati due assegni a favore dell’Hospice da parte di due compagnie teatrali: La Maschera e il Centro di Produzione e Formazione Teatro dei Navigli. Con il ricavato di alcuni dei loro spettacoli hanno aiutato l’Hospice di via Dei Mille. Tante altre associazioni e gruppi hanno organizzato iniziative a favore dell’Hospice e sabato sera è stata l’occasione per ringraziarli uno ad uno: la contrada Bonirola di Gaggiano, il Corotrecime, la Cappelletta, il VTV Gruppo podistico abbiatense, la Classe ’44. La cena è stata possibile, oltre ai volontari in cucina e tra i tavoli, anche grazie ai commercianti abbiatensi che l’hanno preparata, ossia: Antonio Fasani dell’omonima gastronomia, Matteo Invernizzi del Buongustaio e Andrea Besuschio che ha firmato il delizioso dessert. E’ stata organizzata una lotteria, i cui premi sono stati messi a disposizione da tanti altri commercianti abbiatensi che l’Hospice ha ringraziato (e sono: Gioielleria Ferrari, Utensilfer Galbiati, Emozioni d’Oro, Little Bar, La Casa del Caffè, Caseificio Arioli, El Tabachè, Rognoni Umberto, Sal Milano, Venegoni Mario Salumificio, Piazza Marconi 13, Ristorante La Darsena, Cooperativa ACLI, Agata Blu, Calzoleria Bologna, Giorgio Losa Abbigliamento, Tentori Ortofrutta). Presenti in sala il vicesindaco Graziella Cameroni, l’ex sindaco Roberto Albetti, l’ex assessore alla Cultura Beatrice Poggi insieme a molti cittadini che hanno a cuore l’Hospice e fanno di questa realtà una grande e generosa famiglia. S.O.

 

 

 

Hits: 77