CUSAGO – Il Castello di Cusago, da anni votato all’incuria e all’abbandono, in questi mesi ha avuto l’attenzione dei media anche a livello nazionale. Il primo a occuparsene è stato Gian Antonio Stella, firma del Corriere della Sera, che nell’autunno del 2011 gli dedicò un bell’articolo nelle pagine nazionali. Poi è stata la volta di Sergio Rizzo, collega di Stella (entrambi hanno scritto a quattro mani “Vandali – L’assalto alle bellezze italiane” Rizzoli ed.) che lo scorso maggio ha intervistato il sindaco di Cusago Daniela Pallazzoli per la rubrica del Corriere on line “Cose dell’altro mondo”. La stessa intervista a luglio è stata replicata a Expo. Ora, invece è la volta del TG1 che nell’edizione delle 20.00 di domenica 30 agosto ha mandato in onda due minuti di girato. Nel breve filmato il sindaco e Fabio Rappo, uno dei soci della società Castello di Cusago S.R.L., hanno evidenziato lo stato di degrado dell’immobile riferendosi in modo particolare al tetto, il cui rifacimento sarebbe il primo intervento per evitare il crollo strutturale dell’immobile visconteo-sforzesco. Nel video si vede il camino di pietra posto al piano terra recante la scopetta simbolo dei Signori di Milano, un affresco con lo stemma dei Casati Stampa e il grande salone al piano terra con il tetto ormai in parte sfondato. Rappo ha poi portato la giornalista fin sulla torre dalla quale si ha una vista mozzafiato sulla campagna circostante. Se il filmato avrà molte visualizzazioni è intenzione della RAI conservare l’intero materiale (un girato di due ore) per un’eventuale servizio da inserire in un programma di approfondimento. Il sindaco Pallazzoli sta valutando un percorso per la salvezza del castello che prevede l’acquisto al 51% dalla società privata per arrivare a creare una Fondazione pubblica-privata. Il progetto sarà spiegato e raccontato dallo stesso sindaco il prossimo 24 settembre alle ore 21.00 nella Biblioteca di Cusago: l’incontro è il primo di altri che rientrano nella rassegna organizzata dall’architetto Mariàngeles Epòsito Peinado della Banca del Tempo di Cusago “I Giovenott … del Castello di Cusago”. “Quest’autunno – racconta Mariàngeles – avrà inizio la quinta edizione della rassegna che proporrà sei incontri dedicati al castello. Si vuole capire se è possibile una rinascita del maniero nel XXI secolo: i diversi relatori degli incontri racconteranno i propri lavori svolti in questi anni per la sua difesa, portando anche altre esperienze simili di valorizzazione di beni culturali”. Simona Borgatti

Views: 84