VERMEZZO – Nella notte tra lunedì 12 e martedì 13 dicembre sono stati rubati cinque computer all’ I.C. Gianni Rodari, la scuola media di Vermezzo. Ad accorgersi del furto la collaboratrice scolastica incaricata di aprire la scuola media che subito ha avvertito la Dirigente dell’Istituto Aurora Gnech. “Purtroppo è stato un bel danno. Due computer erano stati acquistati con i PON (Fondi Strutturali Europei n.d. r.), gli altri tre con la collaborazione dei genitori e con i buoni di un supermercato – racconta amareggiata la preside che da tre anni guida il Rodari – I ladri sono entrati dal piano terra rompendo il vetro di un’aula che si trova sul retro. Qui ne hanno rubati due, poi sono saliti al primo piano attraverso una porta di sicurezza e ne hanno rubati altri tre proprio strappandoli: hanno lasciato solo i cavi! Ho fatto denuncia ai Carabinieri di Abbiategrasso, che sono poi usciti per il sopralluogo e ho avvertito anche il sindaco Andrea Cipullo, che ha inviato subito gli operai per sostituire il vetro rotto con uno provvisorio.” Con questo furto si conferma il trend dei furti nelle scuole ad opera dei soliti ignoti: alla scuola media di Gaggiano, soltanto due settimane fa, ne sono stati sottratti quindici. “La situazione è molto imbarazzante e siamo tutti molto dispiaciuti – commenta il vicesindaco Valentino Molino – Secondo i controlli effettuati dall’Ufficio Tecnico l’allarme ha funzionato, ma queste persone sono talmente rapide da riuscire a non essere colte sul fatto.” E infatti sono stati solo dodici i minuti (tra le 3.14 e le 3.26) trascorsi dal suono dell’allarme all’arrivo sul posto della guardia giurata, come si legge dal report dell’Ufficio Tecnico. “Comunque abbiamo fatto denuncia all’assicurazione e ora aspettiamo dall’agenzia un riscontro sia per coprire i danni all’edificio sia per rifondare la scuola del furto subito”, conclude Molino. Simona Borgatti

Views: 98