ABBIATENSE – È un invito alla solidarietà e alla collaborazione quello che Umberto Cereghini, presidente del Consiglio di Zona Ovest di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, rivolge ai Comuni dell’Abbiatense e del Magentino che, dal 9 al 27 gennaio 2017, saranno interessati dalla chiusura per lavori del ponte di Robecco sul Naviglio. “Le preoccupazioni delle amministrazioni comunali limitrofe a Robecco sul Naviglio sono legate all’impatto che la chiusura di questo passaggio sulla SS 526 potrebbe avere sulla viabilità. – ha dichiarato Cereghini – Occorre però buon senso ed un impegno responsabile da parte di tutti per ridurre i disagi che, purtroppo, non potranno mancare e far sì che i cittadini e le imprese non subiscano ulteriori penalizzazioni”. “Inoltre la questione del ponte riporta l’attenzione sull’annosa vicenda della strada che collega Malpensa con Magenta, Abbiategrasso, la Tangenziale ovest di Milano e Vigevano: un’opera fondamentale per le imprese locali su cui è urgente, al più presto, arrivare ad una soluzione. – ha proseguito Cereghini – Va sottolineato, infatti, che la competitività di un territorio è strettamente legata alle politiche adottate in tema di mobilità. In questa direzione promuovere uno sviluppo infrastrutturale adeguato significa favorire lo spostamento di merci e persone, rafforzando quindi la capacità produttività delle imprese e l’attrattività di un territorio che diversamente rischia di impoverirsi più di quanto la crisi degli ultimi anni non abbia già causato. Inoltre tale situazione è la prova che la nuova infrastruttura è indispensabile per far fronte ad eventi di natura straordinaria che possono interessare la ormai già più che sovraccarica SS 526”, ha concluso il presidente del Consiglio di Zona Ovest di Assolombarda.

 

 

 

Views: 161