ROBECCO S/N – Tanta musica, ma non solo. Giochi, intrattenimento, ballo e sport. Questi gli ingredienti del successo della 14esima “Festa del Gerusco”,che dal 2 al 5 luglio ha animato il parco di Villa Terzaghi, a Robecco sul Naviglio. Quattro giorni di puro divertimento, resi possibili dall’infaticabile impegno dei ragazzi dell’associazione “Gerusco” e dal supporto ai fornelli del “Gruppo Rio Verde”. Tante le band che si sono alternate sul palco: dagli “Uncle Bard & Dirty Bastards”, che nonostante la pioggia caduta nella serata di venerdì hanno saputo mantenere vivo lo spettacolo, fino ai gruppi locali che hanno chiuso la festa domenica sera, fra cui spiccano “I secoli morti”, guidati dal loro batterista, Edoardo, di soli 6 anni. Soprattutto, entusiasmo altissimo per l’esibizione di una band di respiro nazionale come i “Linea 77”, che ha fatto tappa a Robecco al centro del tour di presentazione del nuovo disco “Oh!”. Lo spirito più goliardico della festa è stato portato invece dalla “Cura&Bea”, staffetta alcolica che ha aperto la serata di giovedì e che, con oltre 50 squadre iscritte, è già diventata una tradizione immancabile. Dedicata agli sport e ai più piccoli il pomeriggio della domenica: dimostrazioni di Bike Trial del vicecampione italiano Manuel Garavaglia, Minirugby organizzato dalla Asd Rugbio, e prova su pista di skateboard e Bmx. Il successo della festa viene certificato anche dai numeri, che segnano un’affluenza in aumento rispetto allo scorso anno. A dimostrazione di un evento che sa continuare a migliorarsi e crescere, mantenendo fede al suo stile all’insegna del divertimento e della buona musica rock originale. (Foto di Egle Trezzi). S.B.

Hits: 108