MILANO – Si è tenuta oggi 23 novembre a Milano, presso l’Hotel Hyatt Centric Milan Centrale, alla presenza degli operatori trade e della stampa nazionale e specializzata, la conferenza organizzata da Battaglio in collaborazione con SG Marketing dedicata al mercato dell’avocado Hass ed al suo potenziale di crescita in Italia.

Alla conferenza stampa hanno partecipato Luca Battaglio, Presidente di Battaglio Spa, e Salvo Garipoli, Direttore di SG Marketing.

A suggello dell’evento, in apertura, l’intervento di WAO (World Avocado Organization) che, attraverso le parole del suo Presidente Xavier Equihua,  ha in un video illustrato le leve di valorizzazione attivate a livello mondiale dall’associazione, a supporto di sell-in e sell-out della categoria, e fornito elementi utili a certificare sul fronte ambientale l’impronta idrica sostenibile di questo frutto, che presenta valori decisamente inferiori in rapporto alle principali filiere agroalimentari (da 600 a 700 L /kg avocado contro i quasi 2500L, ad esempio, per un chilo di riso).

“L’Avocado si conferma un prodotto con un potenziale di crescita molto alto in Italia, ha spiegato Salvo Garipoli, in quanto da un lato viene universalmente riconosciuto

come un frutto super-food e dall’altro come un elemento estremamente versatile in cucina, un ingrediente prezioso, che riesce ad elevare il gusto di tantissimi piatti, come ha dimostrato l’indagine* effettuata da SG Marketing.

Appurato quindi per l’avocado un posizionamento ben preciso nella testa del consumatore, il campione da noi intervistato suggerisce un’interessante ulteriore opportunità di sviluppo nella gestione del prodotto sul punto vendita. In tal senso, è pari a ben il 35% la quota degli italiani che vorrebbe vedere l’avocado venduto in reparto accanto a categorie complementari più penetrate, quali pomodoro, insalate, zucchine, etc., così come emerge prepotentemente l’importanza del ruolo di una migliore comunicazione sul luogo d’acquisto, che aiuterebbe l’utente a destreggiarsi più facilmente nella scelta del frutto, così come nella successiva fase di cucina.”

Cuore della giornata è stato poi l’intervento di Luca Battaglio, che ha illustrato i motivi che hanno condotto l’azienda piemontese a focalizzarsi proprio su questo frutto esotico.

“Nel nostro Paese l’avocado ha ampi spazi di crescita: i consumi pro-capite sono circa un terzo di quelli del Nord Europa o degli Stati Uniti. Una domanda non soddisfatta che ha generato il nostro interesse e la possibilità di dar vita ad un nuovo

progetto: da qui l’investimento di ampio respiro, che dall’Italia ci collega direttamente con la Colombia. In quel Paese, infatti, è attiva la nostra società Agricola Persea, che comprende 1.000 ettari di coltura ad una altitudine tra i 1.600 ed i 2.000 metri nella Valle del Cauca (parte centro-occidentale della Colombia). Insieme al nostro partner commerciale locale C.I. Tropical abbiamo dato vita a un progetto che ci consente di importare anche in Italia frutti di altissima qualità, dando vita allo stesso tempo ad una iniziativa dal forte sostegno economico e sociale per il territorio di produzione”.

La presenza di Battaglio in Colombia garantisce un controllo totale della filiera ed una logistica estremamente efficiente, capace di supportare la produzione ed il commercio durante l’arco dei 12 mesi, della varietà più apprezzata di avocado al mondo, la Hass.

Al termine della conferenza stampa, tutta la versatilità in cucina dell’avocado ha preso forma attraverso le inedite preparazioni di Guglielmo Giudice, Executive Chef dell’Hotel Hyatt Centric Milan Centrale, che gli ospiti hanno potuto gustare ed apprezzare.

Viste le premesse, in un mercato in continua evoluzione, che riflette un interesse sempre maggiore del pubblico di ogni età verso questo incredibile frutto, è proprio il caso di dire “It’s avocado Time!”

* Modalità CAWI, 800 interviste ad acquirenti di frutta esotica, luglio 2021

Hits: 0