ABBIATEGRASSO – Come recita il consueto proverbio l’Epifania chiude le due settimane di festività. L’ultima festa e forse quella più malinconica. Ma nella città di Abbiategrasso l’Epifania diventa un’occasione speciale festeggiata con ben due appuntamenti. Grazie al clima caldo e soleggiato migliaia di cittadini si sono riversati per le vie del centro in attesa dei cortei. Nella mattinata di domenica 6 gennaio ha avuto luogo la ventesima edizione della “Befana in Moto”, manifestazione ideata dal Moto Club di Abbiategrasso. Dalle 8 fino a mezzogiorno inoltrato più di 200 centauri tra moto d’epoca, vespe, moto da cross e quad preceduti da un gioiellino di Cadillac rossa (messa a disposizione dal gruppo 4F) hanno attraversato le vie del comune a suon di clacson, centinaia le persone affacciatesi dalle finestre per salutare il colorato corteo di “Befane”. Dopo numerose tappe in giro per la città tra cui Anffas, Casa di Riposo, Bersaglieri, parco degli Alpini, il ritrovo finale in piazza Vittorio Veneto ha avuto un inevitabile epilogo goloso con vin brulè e polenta offerta dal gruppo Amici della Cappelletta. Ma come ogni tradizione che si rispetti, nulla è fatto per caso, il ricavato del raduno ha infatti uno scopo benefico. I mille euro raccolti saranno devoluti per l’acquisto di un’altalena per disabili da inserire all’interno del Parco Inclusivo, uno dei progetti più ambiziosi del 2019 per cui il consigliere comunale Sara Valandro si sta facendo portavoce. L’assegno ritirato da quest’ultima è destinato all’associazione Heiros. Un inizio coi fiocchi per questo importante investimento che coinvolgerebbe l’intera comunità. Nel pomeriggio, invece, più simbolico è stato l’evento “In cammino con la stella” organizzato dall’associazione Amici del Palio e dal corpo bandistico “La Filarmonica”. La sfilata dei Magi a cavallo partita da piazza San Pietro ha camminato per il centro storico con tappa davanti al Castello Visconteo accompagnati dalla musica folcloristica natalizia della Banda Filarmonica. Punto di arrivo piazza Marconi dove ad accoglierli c’erano centinaia di adulti e bambini tutti con il naso all’insù per i maestosi Magi a cavallo. Una gustosa merenda ha concluso una giornata ricca di festeggiamenti prima del triste ritorno alla frenesia quotidiana. Ilaria Scarcella

 

Views: 71