ABBIATEGRASSO – Venerdì nel salone della nuova struttura del “Dopo di noi” di strada Cassinetta, il centro che ospita persone con disabilità, il presidente della sezione abbiatense Anffas Massimo Simeoni e il presidente della Fondazione Anffas Il Melograno Alberto Gelpi hanno voluto incontrare come ogni anno, i rappresentanti delle associazioni del territorio che hanno aiutato con tante iniziative a raccogliere fondi per realizzare il sogno di tante famiglie: assicurare una casa, serenità e assistenza ai loro eterni ragazzi quando sopravvivono ai genitori. Una serata di festa in cui un imponente staff di volontari, guidato dal bravissimo cuoco Luigi Vercelli, ha preparato, impiattato e servito un’ottima cena a base di pesce ad oltre un centinaio di invitati, a loro volta volontari di una quarantina di associazioni amiche dell’Anffas. I nomi di 34 associazioni erano scritti in altrettanti giganteschi melograni che decorano le pareti dell’ampio salone, su una parete gli  Amici della Solidarietà di Cassinetta di Lugagnano, Motociclisti Abbiategrasso, Gruppo Sportivo Le Salamelle, Gruppo Sportivo Gaina Club, Amici del Sorriso, Amici di Marco Ruboni, Lions Club Abbiategrasso, Cicolo dei Sardi Grazia Deledda di Magenta,  sull’altro lato: Rotary Club Abbiategrasso, Gruppo Alpini Abbiategrasso, Spi-Cgil Ticino Olona, Avis Sezione Guido Racchi Abbiategrasso, Amici della Cappelletta, Liberamente Gaggiano, Motociclisti del Bar Big Twins. Poi ancora:  Amici del Palio di San Pietro, Gruppo Sportivo Soriano, I Lucci del Ticino, Circolo Cooperativo La Novella, Gamba de Legn, Gruppo amici di San Vito, Pro Loco di Morimondo, Gruppo Sportivo Avis Gaggiano, Comitato di Soriano, Pro Loco Cassinetta di Lugagnano, Avis di Gaggiano, Albero del Riccio, Pro Loco di Ozzero, Amici del Bar Grisù di Gaggiano, Tutti per Fabio, Amici del Pallone, Gruppo OBS, Contrada Bonirola Gaggiano, Gruppo Musicale Libera Interpretazione. Con orgoglio, soddisfazione e soprattutto riconoscenza, il presidente Simeoni  e Alberto Gelpi hanno annunciato che una decina di ragazzi sono in procinto di trasferirsi nella nuova, confortevole casa, occasione anche per ristrutturare parte dell’altra struttura che richiede manutenzione. Quest’anno, grazie alle diverse iniziative promosse dai tanti amici presenti, sono stati racimolati per Anffas una cifra importante: 65.000 euro. Alberto Gelpi si è rivolto ai presenti dedicando loro “un meritato grande applauso, non lasciateci, abbiamo bisogno di voi, del vostro sostegno per poter dare risposte alle molteplici esigenze del disabile, dall’infanzia a quando diventa adulto…” Anffas è nel cuore di tutti e tutti continueranno a partecipare e a contribuire per raggiungere obiettivi importanti, di civiltà, rispetto  e affetto per chi è obbligato dalla sorte a dipendere da altri. Continueremo tutti ad aiutare una realtà che è un modello e un’eccellenza del territorio. Una realtà trasparente in cui con grande impegno, solerzia, determinazione, si continua a dimostrare che, con molti volontari e la solidarietà di tante altre realtà, i sogni si avverano. E.G.

 

Views: 315