ABBIATEGRASSO – Un mese di dicembre ricco di eventi per il Coro Costantino, che lo scorso anno per il suo 18° di fondazione ha addirittura ricevuto gli auguri dalla raggiante Lorella Cuccarini. Un Coro Speciale, diretto da Alba Beretta e Ivan Donati, che porta gioia e allegria anche nei luoghi della sofferenza come ospedali, carceri, case di riposo, orfanotrofi… Anche quest’anno il Coro Costantino regalerà emozioni e sorrisi nei reparti dell’ospedale “C. Cantù”, nel pomeriggio della Vigilia dalle ore 15 alle 17 nel tradizionale concerto itinerante a cui tutti possono partecipare, non solo i famigliari degli ammalati, ma tutte le persone che vogliono condividere un momento di gioia, unendosi ai canti e ai battiti di mani, per portare il Natale laddove ce n’è più bisogno. Oltre al concerto nei reparti, quest’anno il Coro Costantino si esibirà per la prima volta nell’ex convento dell’Annunciata, venerdì 22 dicembre alle ore 21 (ingresso gratuito): protagonisti saranno i canti civili, storici, partigiani, popolari, dialettali e non solo. “Io odio gli indifferenti. La cultura musicale della nostra storia” questo il titolo della serata, che fa parte della rassegna “Note di Natale” organizzata dall’Amministrazione comunale, che si preannuncia come sempre magica e carica di passione. Una ventina gli elementi del Coro Costantino, un numero in aumento negli ultimi anni, persone dal grande cuore che mettono a disposizione il proprio tempo per fare del bene e diffondere la gioia attraverso il linguaggio universale della musica. Il Coro si ritrova ogni martedì sera alle 21 in una saletta dell’ospedale Cantù. Infine, novità di quest’anno, il Coro Costantino canterà la Messa di mezzanotte nella notte di Natale all’Istituto Golgi, per condividere note, melodie… amore e speranza, nella notte in cui è nato il Salvatore. S.O.

Views: 29