VERMEZZO – Il vicesindaco Valentino Molino ci informa che sabato 23 gennaio alle ore 11.00 presso il Municipio di Vermezzo sarà presentata una nuova iniziativa che interesserà i cittadini vermezzesi. Su esempio del Comune di Magenta, anche Vermezzo aderisce al progetto “Controllo del Vicinato”, un programma di sicurezza residenziale che si sviluppa grazie all’organizzazione di gruppi di Controllo del Vicinato. Pare infatti che i furti siano diminuiti considerevolmente nei Comuni che hanno aderito al progetto. Il programma prevede l’auto-organizzazione tra vicini per controllare l’area intorno alla propria abitazione. Questa attività è segnalata tramite la collocazione di appositi cartelli. Lo scopo è quello di comunicare a chiunque passi nell’area interessata al controllo che la sua presenza non passerà inosservata e che il vicinato è attento e consapevole di ciò che avviene all’interno dell’area. Un insieme di piccole attenzioni fa sì che i molti occhi di chi abita il quartiere rappresentino un deterrente per chi volesse compiere furti o altro genere di illeciti “da strada” come graffiti, scippi, truffe, vandalismi ecc. La collaborazione tra vicini è fondamentale perché si instauri un clima di sicurezza che verrà percepito da tutti i residenti e particolarmente dalle fasce più deboli come anziani e bambini. Tanti gli incontri negli ultimi anni con le forze dell’ordine per parlare di sicurezza: in queste occasioni è emersa sempre l’importanza di diventare “sentinelle del territorio” e di collaborare tra vicini, facendo attenzione a quello che accade anche proprio accanto a noi. Il senso di vicinanza, unito alla certezza che al suono di un allarme, a un’invocazione di aiuto o di fronte a qualunque altra situazione “anomala” ci sia un tempestivo intervento del vicinato, fa sì che ci si senta maggiormente protetti all’interno della propria abitazione e della propria area, rafforzando nel contempo i legami all’interno di una comunità diventata più unita e consapevole. Anche le Forze dell’Ordine beneficeranno di questa attività. L’instaurazione di un dialogo continuo e sensibile con esse, unito alla sorveglianza della propria via non potranno che migliorare la qualità delle segnalazioni fatte dai cittadini. L’Associazione Controllo del Vicinato, costituita nel 2013, è composta da una rete territoriale di volontari e specialisti volontari che forniscono consulenza e supporto gratuito alle Amministrazioni Comunali, alle associazioni locali e a privati cittadini che intendono sviluppare nel proprio territorio programmi e organizzare gruppi di controllo. Nelle fasi iniziali i volontari possono essere invitati a partecipare ad incontri informativi con Amministratori comunali, rappresentanti delle Forze dell’Ordine, associazioni locali e di categoria per illustrare il Programma di Controllo del Vicinato. I volontari sono anche disponibili a partecipare ad assemblee pubbliche o a incontri tra privati cittadini. L’idea del Controllo del Vicinato è nata negli Stati Uniti, dove questa prassi si è diffusa a partire dagli anni ‘60/70 ed è poi arrivata in Europa partendo dalla piccolissima Mollington nel Cheshire in Gran Bretagna (1982), il “Neighbourhood Watch” è adottato da decenni in innumerevoli città americane come per esempio Chicago e Los Angeles e inglesi, come Oxford, Londra ed Edimburgo e ancora in Canada, Australia e Nuova Zelanda e in un’infinità di centri minori in tutti i Paesi anglosassoni. Il Controllo del Vicinato conta già ben 10 milioni di persone aderenti. Da oggi ne fa parte anche Vermezzo!

Hits: 123