ABBIATEGRASSO – Perché la coalizione dei partiti di centrodestra che ha ben governato Abbiategrasso sino al 2012 titola così un proprio comunicato? La risposta è semplicissima: è stato sufficiente aspettare per vedere (è sotto gli occhi di tutti) il fallimento della cosiddetta new age o, per rimanere nell’inglesismo un po’ snob, new generation politica, tanto strombazzata in campagna elettorale dal (allora non ancora) sindaco Arrara. Il disastro è praticamente universale.

Manca la progettualità in ogni cosa, abbonda l’improvvisazione, le periferie sono abbandonate (ah dimenticavamo… adesso è partita l’operazione sicurezza dove vigili e delegato comunale di quartiere “vigileranno” su furti scippi e rapine). Adesso sì che, finalmente, potremo vivere tranquilli e sereni! La disoccupazione è aumentata, le chiusure di negozi e piccole attività produttive è esplosa ma… tutto va ben madama la marchesa, tutto va ben…tutto va ben.

Abbiategrasso sta subendo una progressiva espulsione dai progetti di potenziamento della nostra zona a vantaggio della vicina Magenta, la voce dei “nostri” e flebile come quella di chi, affetto da grave malattia, si rassegna. Viabilità cittadina, manutenzione delle strade e del verde sono al limite del collasso manutentivo, uno dei nostri fiori all’occhiello, l’Annunciata, sta subendo un progressivo stato di degrado sia per usi impropri sia per mancanza di rispetto.

Infatti addossati ai muri affrescati di possono vedere frigobar o altre attrezzature per la ristorazione, il giardino del chiostro è visibilmente in stato pietoso in quanto su di esso sono stati posati tavoli per il pranzo/cena organizzati dai rinomati chef che si alternano nella vicina cucina, le pareti del (è bene rammentarlo) complesso monumentale evidenziano segni lasciati dai continui movimenti di attrezzature varie atte ad allestire le varie manifestazioni (un colpetto qua oggi, un colpetto là domani, una manata sugli affreschi, una sedia appoggiata alla parete…e il gioco è fatto).

La passata giunta è stata etichettata, con superficiale faciloneria, come quella del “vedarem” ma come sempre in genere il tempo è galantuomo perché ora ci si accorge che quella giunta e quella maggioranza era stata in grado di fare “nozze con fichi secchi” che tradotto significa aver fatto moltissimo con pochi quattrini.

Soprattutto aveva fatto una cosa che è costata molto poco, anzi nulla: era stata in grado di esprimere progettualità, che in sintesi significa lungimiranza.

Oggi stiamo assistendo al teatrino della nuova strada di collegamento con Malpensa. Teatrino giocato sulla pelle dei concittadini perché questi ostracismi da guerra di trincea hanno fatto perdere un sacco di tempo, sperando che questa tattica oltre al tempo non faccia perdere anche la pazienza, a chi, questa ineludibile opera viabilistica, deve decidere di attuarla (Anas, Regione, ecc.)

Noi alla strada diciamo SI con convinzione e forza garantendo il nostro sostegno e supporto in ogni consesso certi di essere nel giusto per garantire futuro alle nuove generazioni di abbiatensi (e non solo a loro).

Ma come si può pensare di attirare nuove aziende per creare nuovi posti di lavoro, dimenticando che il lavoro è la base essenziale sulla quale costruire una vita dignitosa (concetto affermato anche da Papa Francesco) senza una sia pur minima rete viabilistica? Quale azienda vorrebbe insediarsi ad Abbiategrasso dovendo impiegare poco meno di un’ora per andare in tangenziale?

Ma come si può pensare di dare lavoro ai nostri giovani pensando che essi possano trovare quanto cercano negli agriturismo o cascine della zona?

Ma come si può pensare di credere ancora in una politica di chiusura ad insediamenti commerciali organizzati adducendo la scusa che così facendo si annienterebbe il Centro Commerciale Naturale, quando questo non solo è già annientato bensì è già morto e sepolto.

Carrefour, Lidl, Ld market, Penny market, ed ora Eurospin sono stati una cura ricostituente per il nostro micromercato oppure hanno rappresentato una sorta di eutanasia commerciale?

Per ora pensiamo basti questo per stimolare i nostri concittadini ad effettuare qualche riflessione. La Coalizione di Centrodestra di Abbiategrasso: Forza Italia – Lega Nord – NCD – UDC – Fratelli d’Italia

 

Hits: 87