ABBIATEGRASSO – Inaugurata da neanche due settimane, dopo i lavori di  restauro e adeguamento degli impianti da parte di Cap Holding, la casa dell’acqua in piazza Garibaldi è già chiusa. Il motivo è che è già stata scassinata la gettoniera. L’acqua frizzante infatti costa 5 centesimi al litro, un prezzo davvero irrisorio, ma utile per fronteggiare spese di automantenimento della struttura e rifornimento di anidride carbonica. Quelle monetine da 5 centesimi hanno fatto gola a qualcuno che nella notte tra mercoledì e giovedì ha pensato bene di introdursi nel gazebo (che, serrande a parte, rimane aperto ai lati in quanto le vetrate originarie non sono state installate per evitare atti vandalici, visti i precedenti) e di scassinare la gettoneira portando via il bottino. Magro per la verità. Circa 30 €, tutti in monetine. Sicuramente è più grosso il danno della perdita. Il fatto obbliga Amaga, che gestisce la struttura, a pensare di installare delle protezioni: se non le vetrate, almeno delle reti metalliche che facciano da deterrente ai ladruncoli.

Hits: 80