ABBIATENSE – Il CAI Club Alpino sezione di Milano in collaborazione con il Touring Italiano
–Consoli di Milano invitano domenica 3 febbraio, San Biagio, alla camminata “A Nord del
Naviglio Grande: Donato del Conte, Gaggiano, Fagnano, San Vito”. Ore 9.10 partenza dalla stazione
ferroviaria di Albairate-Vermezzo. Camminare nella campagna aperta, di domenica, nel giorno di
San Biagio, per borghi, cascine e oratori dimenticati, nel passato di fasti ducali e fatiche contadine,
trovarsi in un paese caput mundi, col totem del Muro di Berlino, accolti dai fiori nell’obice del
carrarmato, tra le colture, i verdi prati e i boschi nuovi,
ascoltare le storie della villa misteriosa ed affacciarsi sul naviglio alla chiesa di Gaggiano.
Dalla stazione ferroviaria di Albairate, lasciata alle spalle la grande area dell’insediamento logistico
presso Cascina Marcatutto, si volge lo sguardo verso i campi delle cascine Ìsola Marìa, Grassina e
Rosio e, presa la direzione delle cascine Molinetto e Gramazzola, si passa per la Cascina Donato
Del Conte con il suo prezioso oratorio (sec. XV) in abbandono.
Si prosegue per le cascine Crivella e Foppa e, superato il fontanile Verdesio, si giunge a Fagnano,
piccolo borgo di antica origine, rimasto fermo nel tempo, con il Palazzo Borromeo-d’Adda, il
Palazzo Mèdici e la chiesa dei Santi Andrea e Rocco. Usciti da Fagnano all’altezza del vecchio
cimitero, in breve si arriva al paese di San Vito, con la chiesa dei Santi Vito e Marta, e si compie un
giro per il Bosco Centopassi (parco di progetto forestale su terreni confiscati alla criminalità
organizzata) e il Campo Golf. Da San Vito si prosegue per gli orti di Cascina Nuova e per Cascina
Molinetto fino alla strada lungo il corso del fontanile Naviglietto; presa la direzione a destra, si
passa per il complesso dismesso di Cascine Terzago, con l’oratorio di Sant’Apollinare, e si prosegue,
oltre l’incrocio semaforico della strada statale nuova vigevanese e il sottopasso della ferrovia, fino
alla pista ciclo-pedonale dell’alzaia del Naviglio Grande: nelle vicinanze la Villa Marino (alias Villa
Stampa) e la chiesa di Sant’Invenzio, a pochi passi dalla stazione ferroviaria di Gaggiano, dove
termina la camminata. Quota individuale di partecipazione: Socio TCI € 20,00 – Non Socio €
30,00 . Informazioni e prenotazioni presso l’Area Consoli TCI in corso Italia, 10: – Tel. 02-
8526.820 da lunedì a venerdì solo la mattina dalle 9.30 alle 12.30 – di persona il pomeriggio da
lunedì a venerdì dalle 14.30 alle 17.00. La quota comprende:  accompagnamento storico
naturalistico,  pranzo completo presso il ristorante Casale San Vito,  assistenza del viceconsole
Piercarlo Arduino,  assicurazione RC e infortuni. Lunghezza: 12 km.
Difficoltà: T (percorso di pianura su asfalto, sterrato e sentiero). Equipaggiamento: abbigliamento e
calzature adeguati alla stagione invernale.

Views: 0