Un nuovo anno scolastico sta prendendo l’avvio e quindi, a nome dell’Amministrazione Comunale, desidero esprimere l’augurio di un lavoro sereno e proficuo a tutte le scuole della nostra città. In un momento di transizione del sistema scolastico, accompagnato dalle incertezze di ogni cambiamento e da posizioni contrastanti, è possibile intravedere un elemento di sicurezza nel mantenimento di alcuni punti fermi: la condivisione di un progetto educativo forte e il riconoscimento del diritto dei nostri bambini e ragazzi a ricevere il meglio, quindi valide opportunità di crescita, ampia ricchezza di proposte, massima volontà di accoglienza, rispetto dell’identità personale. Scuola e Comune condividono questa prospettiva e ciò comporta un percorso di collaborazione, ovviamente nel riconoscimento di ruoli diversi e nella consapevolezza di limiti che, seppure a fatica, vanno accettati
da entrambe le parti. L’Amministrazione Comunale manterrà una linea di massimo rispetto dell’autonomia scolastica come espressione di ricchezza delle singole realtà; al contempo continuerà nello sforzo per garantire un Piano per il Diritto allo Studio in linea con gli anni precedenti, nonostante i ripetuti tagli dei trasferimenti statali. Assicurerà quindi significativi contributi per la realizzazione di progetti e per l’acquisto di materiale didattico, ma anche il mantenimento di tutti i servizi a domanda individuale, nonostante essi costituiscano un grave onere a carico della collettività. La continuità si manifesterà anche nell’approccio all’accoglienza e all’integrazione e inclusione degli alunni diversamente abili, così come degli alunni stranieri, nel pieno rispetto delle pari opportunità al quale questa Amministrazione si ispira con la massima convinzione. La sinergia con le scuole, emersa finora nella condivisione di una progettualità ricca di contenuti qualificanti,
sarà obiettivo di fondo anche in quest’anno scolastico: i messaggi educativi devono arrivare alle giovani generazioni da molteplici fonti e con diverse modalità, coinvolgendo tutte le risorse di cui il nostro territorio è particolarmente ricco. Non si può trattare di iniziative sporadiche, ma di azioni costanti e nel tempo sempre più consolidate, capaci di sedimentare nella cultura comune e di incidere sulla società nelle sue fondamenta, facendo riaffiorare valori talora un po’ sfilacciati e stimolando approcci maturi e responsabili ai problemi nuovi,verso i quali ci proietta il mondo in cui viviamo. Desidero segnalare infine che la partenza del nuovo anno scolastico avviene in una situazione di relativa positività per quanto concerne la maggior parte delle strutture: nel corso dell’estate sono infatti avvenuti rilevanti interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria in alcuni plessi e altri sono in fase di completamento; contemporaneamente si è provveduto ad effettuare gli acquisti imprevisti di arredo necessario all’attivazione di classi di nuova formazione, autorizzate solo di recente. Piccoli passi, per i quali non nascondiamo soddisfazione: dare agli alunni una scuola con ambienti confortevoli e sicuri è di certo un nostro obiettivo. Proprio per questo assicuriamo altrettanto impegno nell’affrontare le situazioni critiche ancora aperte. Prima di concludere, un pensiero particolare a quanti, a passo timido, si affacciano per la prima volta alla scuola: a loro l’augurio di un’esperienza positiva e sempre stimolante perché, come diceva Plutarco, “la mente non è un vaso da riempire, ma un fuoco da accendere”.
Nuovamente buon lavoro a tutti. Graziella Cameroni, Assessore alle Politiche Sociali, Scolastiche ed Educative

Views: 0