ABBIATEGRASSO – Nei due weekend scorsi dalle ore 10 alle ore 19.30, nei Sotterranei del Castello Visconteo è ritornato l’evento BiàNCO NATALE, il mercatino dell’artigianato artistico a tema natalizio, organizzato da Artemisia.

Quest’anno è stato allestito anche uno spazio dedicato ai bambini, con laboratori, la cassetta di Babbo Natale, letture di fiabe. Erano presenti tante bancarelle e Luisa Maderna, Presidente di Artemisia, ha precisato che “gli artigiani ci mettono il cuore e passano una selezione molto accurata per esporre le loro creazioni durante questo evento, per dare risalto alla qualità e alla bellezza dei loro prodotti, degli oggetti lavorati manualmente con molta cura”. Ha affermato che anche l’edizione di quest’anno è andata benissimo, alcuni artigiani sono rimasti e altri si sono alternati.

L’afflusso di gente era continuo. Alcuni artigiani si sono già prenotati per maggio e per il Natale del prossimo anno. Ci sono turisti che vengono dal Nord Italia, da Milano, Oggiono e Luino, che ritornano apposta per ammirare le belle creazioni presenti nella nostra città, e si fermano nei nostri B&B e Hotel. Ha sottolineato l’importanza di sostenere l’artigianato di un certo livello, c’è tanta richiesta di partecipazione e lo spazio è limitato. Le sarebbe piaciuto ingrandirsi con l’aggiunta di altre bancarelle, anche all’Annunciata, ma la gente si sposta poco e ha rinunciato. Le piacerebbe anche fare delle Convention di artigianato per gli studenti. Il prossimo anno a maggio ritorneranno per la Festa della Mamma e se il tempo sarà bello alcune bancarelle saranno posizionate al di fuori del Castello.

Le piacerebbe poi unire Abbiategusto e Artigianato, è un’idea molto ambiziosa. L’idea è quella di mantenere le origini dell’artigianato artistico, alzando sempre di più il livello delle richieste per migliorarsi. Riguardo all’area per i bimbi, si pensa di allestire il prossimo anno un’area musicale natalizia con pianiste e arpiste. Quest’anno lo spazio bimbi nel pomeriggio è stato frequentato da tanti bambini, che si sono divertiti con le fiabe dei tanti libri a scelta sul tavolo e con le lezioni di inglese. Hanno fatto tanti disegni per ringraziare di aver passato dei pomeriggi alternativi in compagnia di altri bambini e aver giocato, disegnato insieme e ascoltato le favole.

“Alla gente piace molto la nostra città – ha concluso Luisa Maderna – che è da abbellire e da valorizzare meglio”. Tante le bancarelle presenti all’evento, che hanno messo in mostra le loro creazioni: gioielli, collane, bracciali, orecchini, decorazioni natalizie, fermaporta con Babbo Natale, pupazzi natalizi, tovaglie e presine natalizie, piccoli alberi di Natale da appendere e da appoggiare a terra o sul tavolo, palle di Natale decorate a mano, piccole borse realizzate a mano, vestiario pesante per coprirsi dal freddo intenso, come cappellini, maglioni, maglioncini, sciarpe, guanti di lana lavorati a mano, porcellana dipinta a mano su piatti e tazze, candele profumate lavorate in vetro soffiato e candele in cera di soia fatte a mano eco-sostenibili,

Hits: 0