CASSINETTA DI LUGAGNANO – E’ appena trascorsa la 18a edizione della Sagra del cinghiale, con un successo incredibile e con una partecipazione di pubblico veramente inaspettata, che i nuovi cuochi prolochini di Cassinetta si apprestano a preparare da mangiare per quella che a buona ragione è considerata la “sagra delle sagre”. Sabato 22 settembre a partire dalle ore 19.30 e domenica 23 settembre dalle ore 12.30 alle 15.30 e comunque fino ad esaurimento, al parco Pro Loco di Cassinetta di Lugagnano (via Trento 9) si terrà la 22a edizione della “Sagra della Polenta Taragna”, organizzata col patrocinio del Comune. Da quest’anno purtroppo mancherà il carissimo amico Italo Gianoli, maestro della cucina chiavennate. I cuochi cassinettesi metteranno a frutto tutti gli insegnamenti da lui trasmessi negli anni scorsi e sabato mattina di buon’ora, buona lena e soprattutto con tanta passione, si metteranno subito al lavoro per essere pronti la sera con queste gustosissime specialità. E’ garantito che le materie prime, come sempre negli anni scorsi, arriveranno da Chiavenna. Preparare dei buoni pizzoccheri e una buona polenta Taragna non è semplice e soprattutto sono necessari oltre che a una datata esperienza, ottimi ingredienti scelti con criterio. Per questo motivo direttamente dalla Valchiavenna arriveranno formaggi di malga, vere bresaole d’anca, biscottini di Prosto, farina di grano saraceno, pizzoccheri e tutto il necessario per preparare al meglio questi succulenti piatti tipici. Contemporaneamente verranno cucinati bocconi di cervo marinato al vino rosso, accompagnati dall’immancabile polenta bramata e costine di maiale con patate al forno. Possibilità di acquistare fino ad esaurimento vere bresaole d’anca, burrosi biscottini di Prosto e come al solito di effettuare l’asporto presentandosi sabato sera con propri contenitori, dalle ore 18.35 alle 19.15 e domenica dalle 11.35 alle 12.15. Dopo tali orari verrà effettuato solo servizio ai tavoli. A proposito di tavoli, è assolutamente obbligatoria la prenotazione (02.9420196 o 348.9211856) e per chi non avrà dato per tempo il proprio nome sarà veramente difficile riuscire a trovare posto, come appena successo nel fine settimana scorso con il cinghiale (più di 500 partecipanti). Gli organizzatori, purtroppo capita, che debbano rifiutare i non prenotati che magari hanno fatto non pochi chilometri per partecipare alle ormai famose sagre della Pro Loco di Cassinetta, che sono state ancora, come sempre, molto apprezzate nonostante due anni di inattività. Questo sta a significare che non è affatto vero che non ci sia partecipazione a questi eventi, anzi. L’importante è cucinare bene e sano, con materie prime scelte e offrire un servizio accettabile, se pur prestato da volontari che fanno del loro meglio. A volte vale molto di più “fare” che “parlare”. Continua anche il servizio di visite guidate offerto gratuitamente dai volontari della Pro Loco e sabato sera alle 18.00 con ritrovo al parco Pro Loco di via Trento, gli ospiti verranno accompagnati a visitare, dall’esterno, le Ville di Delizia (dal XVI al XVII secolo) lungo il Naviglio e all’interno del borgo. La sagra si terrà con qualsiasi condizione meteo essendo i posti a sedere tutti al coperto e poi se non dovesse esserci tanto sole, la polenta si gusterà ancor di più!

Hits: 1439