MAGENTA Si è svolta il 13 aprile la visita istituzionale presso l’Ospedale di Magenta del Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e dell’Assessore al welfare Letizia Moratti per l’inaugurazione del nuovo Polo Tecnologico. Con loro anche il Consigliere regionale della Lega Silvia Scurati. “L’apertura del nuovo Blocco Operatorio, dell’Unità di terapia intensiva e rianimazione dell’Ospedale di Magenta sono stati finanziati da Regione Lombardia e dallo Stato per un importo complessivo di 12,8 milioni di euro. Lavori che hanno incluso anche l’adeguamento dei reparti di ostetricia, ginecologia e patologia neonatale del sito ospedaliero. Le aree interessate dalla ristrutturazione occupano il primo e terzo piano del corpo F dell’Ospedale e sono state realizzate in contiguità spaziale tra loro” spiega Scurati. “Il distretto magentino interessa una popolazione di quasi 130 mila abitanti ed è il secondo all’interno della rete territoriale della ASST Ovest Milanese. L’Ospedale di Magenta è un punto di riferimento non solo per la città stessa ma per tutta la zona, inserito da tempo nel tessuto sociale e sanitario del nostro territorio. Non dimentichiamo poi il nuovo Pronto Soccorso aperto durante la fase pandemica – ricorda Scurati – che ha consentito di facilitare la gestione dei pazienti affetti da Covid, mentre nei locali dell’ex Pronto Soccorso venivano allestite nuove postazioni di terapia intensiva”. “Con questi lavori le nuove strutture assicureranno ai pazienti e agli operatori sanitari spazi ampi e accoglienti con tecnologie all’avanguardia, come previsto dai più moderni standard di sicurezza. Grazie anche a Regione Lombardia che ha sostenuto questi importanti lavori di adeguamento, la presenza oggi del Presidente Fontana e dell’Assessore Moratti dimostrano la grande attenzione della Giunta regionale alla sanità lombarda. Alle sterili polemiche della sinistra rispondiamo, come sempre, con i fatti concreti” conclude Scurati.

Hits: 0